DENATALITA’ EFFETTO DEL BENESSERE. SACCONI: “VOTO PLURIMO A CHI FA FIGLI”

DENATALITA’ EFFETTO DEL BENESSERE. SACCONI: “VOTO PLURIMO A CHI FA FIGLI”

Parla Sacconi. L’ex ministro del lavoro presenta le proposte sul nuovo welfare elaborate dal Centro Studi di Marco Biagi, nel 15esimo anniversario dell’assassinio del giuslavorista modenese.

Tutte le sfide per un “welfare della persona” ai tempi della quarta rivoluzione industriale e della crisi del ceto medio. La minaccia dell’automazione selvaggia con le imprese italiane che tendono a liberarsi del lavoro dipendente e la sostenibilità di un sistema di fronte alle nuove opportunità nel “libro bianco” di ADAPT, il Centro Studi fondato da Marco Biagi e degli “Amici di Marco Biagi”, associazione per la cultura riformista dell’ex ministro del welfare, e attuale presidente della Commissione Lavoro del Senato Maurizio Sacconi.

I “lavori” che prendono il posto del “lavoro”. Il percorso professionale del lavoratore che sostituisce il “posto fisso”, fatta salva una “portabilità” che, assistita da una formazione finalmente efficace, porta l’individuo dalla prima occupazione alla pensione. Pensione erogata dal sistema pubblica e affiancata da un secondo pilastro polifunzionale modulabile su previdenza, sanità, assistenza.

Sospettato di trasformarsi in “trappola della povertà e dell’inattività” in alternativa al reddito di cittadinanza la proposta è quella di un premio al lavoro. e per riportare l’indice di fertilità all’obiettivo di 2,1 figli per donna (oggi in Italia siamo di poco sopra all’uno) Sacconi pensa al “voto plurimo” per i genitori con figli minori.

 

Ascolta l’intervista a Maurizio Sacconi per Formiche.Net

http://formiche.net/2017/03/15/ecco-gli-effetti-nefasti-della-battaglia-ideologica-della-cgil-contro-i-voucher-parla-sacconi/

Ascolta la conversazione integrale con l’ex ministro del welfare

 

Scarica “Il libro bianco del Welfare” – Sintesi

Libro bianco welfare



Potrebbero interessarti anche questi post

COMPAGNI: LA GUERRA DI LIBERAZIONE NON FU “COSA ROSSA” Settantadue anni dopo la Liberazione è giunto il momento, da parte dell'Anpi, di riconoscere apertamente il contributo determinante degli antifascisti...
CATTIVERIA. L’OSTACOLO PEGGIORE IN UN PERCORSO DI CURA. Un oncologo, uno psichiatra, un filosofo e un attore a confronto su una delle attitudini più frequenti e meno indagate del genere umano.   Ne...
NIZZA 2016. SIMONETTA ZAULI RACCONTAVA. Nizza 2016. Il terrore sul lungomare. Tra i presenti Simonetta Zauli, indimenticabile conduttrice di Radio1 Rai, che la mattina dopo raccontava... ...
CONTE E L’8 SETTEMBRE. UNA GAFFE CHE LA DICE LUNGA. Il premier Conte scivola sull'8 settembre. Parlando a un incontro pubblico cita la data come l'inizio della ripresa dell'Italia. Un Paese che fino a p...