LA SCUOLA DEI PARADOSSI

LA SCUOLA DEI PARADOSSI

Mario Rusconi – ANP clicca sull’immagine per ascoltare l’intervista

Busta paga più pesante, a fine anno, per più di un insegnante su tre: per la prima volta sono stati pagati i bonus previsti dalla riforma Renzi-Giannini. Un premio erogato una volta l’anno per i docenti che lo hanno meritato per una serie di ragioni previste dalla legge e che vanno dalla capacità di coordinamento, alle tecniche didattiche, all’abilità nell’insegnare le lingue. Un incentivo stabilito da un comitato coordinato dal preside e del quale fanno parte docenti, genitori e studenti. Assegni variabili tra i 200 e i 2.000 euro lordi e che, mediamente, si sono attestati sui 5-600.

Tutto bene, dunque? Nemmeno per sogno. Questa scuola che, anche con la valutazione degli insegnanti, si adegua agli standard europei rimane sulla graticola.

Dopo l’ammorbidimento delle norme sulla mobilità i sindacati si apprestano  a rivendicare il ritorno agli incentivi uguali per tutti. “Con la vittoria del No al referendum temiamo una controriforma” mi dice il vicepresidente dell’Associazione Nazionale Presidi Mario Rusconi. E la sostituzione di un’accademica con una ex sindacalista al ministero dell’Istruzione è un segnale preciso se, oltretutto, il primo atto del nuovo ministro è un accordo sindacale che smonta uno dei cardini della recente riforma. “Insegnanti e dirigenti sono periodicamente valutati in tutta Europa – ricorda ancora Rusconi – Il rifiuto di essere giudicato da parte di un professionista che, tra l’altro, valuta quotidianamente profitto e apprendimento dei propri alunni è un paradosso tutto italiano”.



Potrebbero interessarti anche questi post

DONNE FEMMES WOMEN. A CARPI IL PREMIO “IMMAGINI AMICHE” Approda a Carpi, nel modenese, la premiazione delle immagini che in TV e nella pubblicità hanno meglio rappresentato la donna e il suo ruolo. Si chia...
VUOI VOTARE? DIMOSTRA DI CONOSCERE LE REGOLE DELLA DEMOCRAZIA La patente per votare. Inaspettato esito di un'inchiestina senza pretese partita con una provocazione su Facebook.     Fatti salvi al...
NOSTRA GOGNA QUOTIDIANA. AVANTI UN ALTRO. OGGI TOCCA AL PROF. SPEZZAFEMORI. Attenzione a come ci esprimiamo al telefono. Una nostra frase intercettata, decontestaulizzata, può cambiarci la vita. Gli orrori del tritacarne media...
VISTI DA VICINO. ANTONIO TAJANI. Antonio Tajani Un uomo che si muove da solo e senza scorta. Questo l'aspetto che maggiormente apprezzo di Antonio Tajani dalla prima volta che lo ...