UN PAESE IRRIFORMABILE

UN PAESE IRRIFORMABILE

Avevamo scherzato. Costretto dalla maggioranza degli italiani a cancellare la riforma della Costituzione il governo, questa volta motu proprio, sia avvia a smontare la “Buona Scuola”. Una sindacalista al posto di una accademica al ministero di viale Trastevere e gli insegnanti trasferiti al Nord potranno tornare a casa conservando il posto di ruolo acquisito. Con buona pace degli istituti setentrionali che dovranno così ricorrere a nuovi precari. Dimentichiamo anche le progressioni di carriera per merito. Il vecchio sistema ancora una volta è entrato in modalità “autoprotezione” con l’articolo diciotto che, ancora una volta per referendum, si appresta a tornare.



Potrebbero interessarti anche questi post

LA SCUOLA DEI PARADOSSI Mario Rusconi - ANP clicca sull'immagine per ascoltare l'intervista Busta paga più pesante, a fine anno, per più di un insegnante su tre: per la p...
NOSTRA GOGNA QUOTIDIANA. AVANTI UN ALTRO. OGGI TOCCA AL PROF. SPEZZAFEMORI. Attenzione a come ci esprimiamo al telefono. Una nostra frase intercettata, decontestaulizzata, può cambiarci la vita. Gli orrori del tritacarne media...
TAP. NESSUNO TOCCHI SAN FOCA. VENGHINO NEL MERAVIGLIOSO PAESE DEL NIMBY. TAP ultimo miglio. Destinate a durare le polemiche in Puglia. Popolo no global in soccorso a Michele Emiliano, candidato segretario PD.   N...
VISTI DA VICINO. ANTONIO TAJANI. Antonio Tajani Un uomo che si muove da solo e senza scorta. Questo l'aspetto che maggiormente apprezzo di Antonio Tajani dalla prima volta che lo ...