UN PAESE IRRIFORMABILE

UN PAESE IRRIFORMABILE

Avevamo scherzato. Costretto dalla maggioranza degli italiani a cancellare la riforma della Costituzione il governo, questa volta motu proprio, sia avvia a smontare la “Buona Scuola”. Una sindacalista al posto di una accademica al ministero di viale Trastevere e gli insegnanti trasferiti al Nord potranno tornare a casa conservando il posto di ruolo acquisito. Con buona pace degli istituti setentrionali che dovranno così ricorrere a nuovi precari. Dimentichiamo anche le progressioni di carriera per merito. Il vecchio sistema ancora una volta è entrato in modalità “autoprotezione” con l’articolo diciotto che, ancora una volta per referendum, si appresta a tornare.



Potrebbero interessarti anche questi post

NIZZA 2016. SIMONETTA ZAULI RACCONTAVA. Nizza 2016. Il terrore sul lungomare. Tra i presenti Simonetta Zauli, indimenticabile conduttrice di Radio1 Rai, che la mattina dopo raccontava... ...
CATTIVERIA. L’OSTACOLO PEGGIORE IN UN PERCORSO DI CURA. Un oncologo, uno psichiatra, un filosofo e un attore a confronto su una delle attitudini più frequenti e meno indagate del genere umano.   Ne...
LACRIME DI COCCODRILLO Gli alibi non richiesti si moltiplicano. Osservando il film già visto troppe volte della triste sfilata al Quirinale di sigle politiche senza volto, c...
LA SCUOLA DEI PARADOSSI Mario Rusconi - ANP clicca sull'immagine per ascoltare l'intervista Busta paga più pesante, a fine anno, per più di un insegnante su tre: per la p...