Ristretto Italiano – 10 settembre 2021

Ristretto Italiano – 10 settembre 2021

Leader troppo piccoli: la finanza italiana molla la destra; Tritolo sul Parlamento con un drone: da una chat di un noVax indagato; Cannabis legale: anche in Italia si potrà; Pagelle: i borghi rimasti nel cuore dei viaggiatori inglesi.

Per la prima volta in Italia l’establishment diffida della destra italiana lamentando lo scarso livello della panchina. Fuor di metafora, finita Forza Italia, non c’è alcuna stima dei leader nazionalisti come Salvini o Meloni trattati, al Forum economico di Cernobbio, come leader di serie B. Nel mezzo di un boom economico – scrive dalla Spagna El Pais – la destra italiana non ha un leader autorevole, basta guardare la fatica per trovare due candidati a sindaco di Roma e di Milano. Salvini, scrive la testata madrilena, ha già perso 12 punti nei sondaggi e Fratelli d’Italia è troppo giovane.

https://elpais.com/internacional/2021-09-09/el-dinero-ya-no-confia-en-la-derecha-italiana.html

Smantellato un gruppo di antivaccinisti che preparava attentati in Italia per sabato prossimo. Resto in Spagna e prendo la notizia – alla quale tutti oggi dedicano attenzione – da Leon Noticias. Pretesto di questa intifada sanitaria, come da tempo, le limitazioni del Green Pass. Loro sono i Guerrieri, gruppo nato su Telegram, e i disordini sarebbero in programma per l’undici e il dodici con molotov contro i furgoni delle tv, aggressioni fisiche ai giornalisti, sabotaggi nei palazzi del potere. Durante le perquisizioni sono state trovate armi di vario genere, datane, sciabole, coltelli, sfollagenti. Incensurati gli indagati di età compresa tra i 46 e i 52 anni. In una chat si sarebbe addirittura parlato di tritolo sul Parlamento con un drone”.

https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/09/09/news/covid_blitz_contro_no_vax_minacciavano_violenze_a_manifestazioni-317057684/

Identificati in Italia quasi novanta lavoratori stranieri vittime dello sfruttamento. Si tratta per lo più di donne moldave, portate in Italia come domestiche o badanti, alle quali veniva trattenuto il passaporto fino a ripianamento del debito contratto con i loro – diciamo – contrabbandieri di braccia. Donne che non avevano diritto a riposi, assistenza sanitaria e erano talvolta costrette a dormire sul pavimento o in letti con altre persone. Ne scrive Eurasiawiev in riferimento a un’operazione di polizia condotta nel nostro Paese e che ha portato a 6 arresti (cinque moldavi e un italiano), all’identificazione di 87 vittime e al recupero di 27 passaporti sequestrati. 

https://www.eurasiareview.com/09092021-italy-nearly-90-victims-of-labor-exploitation-identified/

L’Italia è pronta a consentire la coltivazione di cannabis in casa per uso personale. Ne scrive l’inglese Daily Mail precisando che la depenalizzazione, che per ora ha superato il solo voto della Camera, riguarda fino as un numero massimo di 4 piantine. Contestualmente aumentano le pene per il commercio illegale con la pena massima che sale da 6 a 10 anni di carcere. Proposta dal deputato radicale Riccardo Magi, la riforma porrà l’Italia a livello di Spagna e Repubblica Ceca .

https://www.dailymail.co.uk/news/article-9972709/Growing-cannabis-legalized-Italy.html

 

L’Italia che resta nel cuore agli stranieri. The Guardian ha raccolto, nell’edizione di ieri, i ricordi di viaggio di tanti inglesi venuti in Italia per le vacanze e ciò che ne esce è una mappa colorata dei borghi e dei luoghi più belli. Vince la Puglia con Polignano a Mare, una bella fetta di vita vera del sud, scrive Vivienne Francis dal Kent; bella Lucca, dove camminando per le strade può capitarti di sentire un’aria di Puccini uscire da un balcone aperto – questa è Yasming da Cambridge. Poi ancora la perla barocca di Vigevano, gli artigiani di Anghiari, i musei di Ravenna e i tramonti siciliani. E per finire, cosa che io stesso ignoravo, quella che Thom da Londra ha definito l’estasi ferroviaria di Genova: trenini e funicolari che ti portano dove fin macchina non arriveresti.

https://www.theguardian.com/travel/2021/sep/09/volcanoes-gelato-and-canals-italys-great-small-cities-chosen-by-readers