Ristretto Italiano – 25 novembre 2021

Ristretto Italiano – 25 novembre 2021

Covid: torna il coprifuoco in Alto Adige; giro di vite al greenpass in tutto il Paese. Finanziaria 2022: per Bruxelles ancora troppo disinvolta. Kabhy Lame: El Pais sul paradosso del ragazzo senegalese cresciuto a Chivasso, da 58milioni di followers, e ancora senza cittadinanza.

L’Italia reintroduce le restrizioni anticovid iniziando dall’estremo nord. In venti comuni a Nord di Bolzano – scrive Associated Press – bar e ristoranti chiusi alle diciotto e coprifuoco dalle 20 alle 5 di mattina con l’obbligo di mascherina FFP2 sui mezzi pubblici. L’Alto Adige – scrive ancora l’agenzia di stampa americana – è la provincia meno vaccinata d’Italia con 5-10 punti dietro la media nazionale, soprattutto fra i più giovani. Restrizioni in vigore fino almeno al 7 dicembre per evitare misure più drastiche durante la stagione sciistica.

https://www.newstimes.com/news/article/Italy-towns-under-new-restrictions-amid-COVID-16648246.php

A tutt’oggi – scrive da Londra The Guardian – benché ancora meno interessata dall’attuale ondata, l’Italia detiene ancora il numero maggiore di vittime totale del Covid in Europa, con 133.330 decessi. Per questo, nonostante la percentuale di popolazione vaccinata abbia raggiunto l’84 per cento, il governo adotta misure più stringenti per tutto il Paese. Il vaccino sarà obbligatorio per forze dell’ordine e insegnanti e il tampone non bastare più per molti dei luoghi dove oggi è ammessa anche la prova di negatività.

https://www.theguardian.com/world/2021/nov/24/italy-poised-to-tighten-rules-for-unvaccinated-with-super-green-pass

Battuta d’arresto per l’ambizioso piano italiano di rilancio dell’economia. Bruxelles, dopo aver analizzato la finanziaria 2022, ha esortato l’Italia a frenare la spesa pubblica e perseguire una politica fiscale prudente. Dato il rapporto deficit/pil ancora superiore al 150 per cento la spesa prevista appare all’UE ancora eccessiva. Ridurre il debito resta una priorità.

https://www.ft.com/content/b77010a3-a3bc-4585-a9be-79f761099810

Da Madrid El Pais dedica una paginata al paradosso Kaby Lame, il tiktoker italiano più conosciuto al mondo che non ha ancora né cittadinanza né passaporto italiano. Lame è quel ragazzo 21enne nato in Senegal e cresciuto a Chivasso che, nei giorni del primo lockdown si inventò il personaggio che gli ha dato una fama mondiale. I suoi follower oggi sono 58 milioni e, da operaio disoccupato che era due anni fa, oggi ha una squadra che lavora per lui. Il suo sogno resta quello di fare un film con Will Smith; intanto continua a combattere con la burocrazia per avere la cittadinanza. Per me in effetti questo non è più un problema – ha detto – ma è importante per le migliaia di persone che vivono in Italia da sempre senza godere dei diritti degli altri italiani.

https://elpais.com/gente/2021-11-23/la-increible-vida-de-khaby-lame-de-perder-su-trabajo-a-tener-mas-seguidores-que-zuckerberg-en-redes-sociales.html

Da Holliwood la rivista Deadline dà il benvenuto a It’s Art, la piattaforma digitale del Ministero dei Beni culturali, per lo streaming della cultura italiana. Già disponibile in tutta l’Unione Europea It’s Art offre già la visione di oltre 1250 eventi artisti e spettacoli dal vivo on demand; si va dalle visite virtuali ai musei, all’opera, alla musica pop, danza, teatro, cinema. E, a breve, metterà on line l’archivio dell’Istituto Luce.

https://www.google.com/search?q=it%27s+art+archivio+luce&rlz=1C5CHFA_enIT954IT954&oq=it%27s+art+archivio+luce&aqs=chrome..69i57j33i160l2.4186j0j9&sourceid=chrome&ie=UTF-8

 

Tags: