Enzo Ferrari: i veri e i falsi del film di Michael Mann

Enzo Ferrari: i veri e i falsi del film di Michael Mann

Ristretto Italiano riparte oggi, 27 dicembre, dopo i tre giorni di pausa del Natale

Ovunque, per cominciare, si parla e si scrive del presepe dello scandalo allestito da padre Vitaliano della Scala a Capocastello di Mercogliano, nell’avellinese. E se diciamo ovunque significa che articoli che ne parlano ne abbiamo trovati dall’Islanda all’Australia.

REUTERS, e citiamo Reuters solo per fare riferimento a una delle più importanti agenzie di stampa al mondo, titola IL PRESEPE OMOSESSUALE BLASFEMO FA ARRABBIARE I CONSERVATORI IN ITALIA

Tra le altre decine di testate internazionali sullo stesso tema prendo la storica rivista gay americana ADVOCATE che titola PRESEPI OMOSESSUALI ITALIANI ETICHETTATI COME BLASFEMI

Cambiando argomento, il WALL STREET JOURNAL offre un’approfondita analisi su di noi in un articolo dal titolo PERCHE’ L’ECONOMIA ITALIANA NON RIESCE A RIMETTERSI IN MOTO?

Altta ragione per cui si parla dell’Italia, negli Stati Uniti, in queste settimane è l’uscita del film sulla vita di Enzo Ferrari. CHE COSA È ACCURATO E CHE COSA NO NEL FILM CON ADAM DRIVER si chiede USA TODAY?

Per esempio Ferrari aveva davvero un’amante e un figlio segreto? O veramente la Ferrari stava per fallire nel 1957? E poi: davvero Enzo Ferrari si disinteressava delle sue auto stradali?

E a proposito di auto, ma a tutt’altro livello, direi basso basso, su un giornale dell’Azerbaigian e su uno spagnolo trovo quello che EL PAIS titola LA TRAMPA DE LA PEGATINA QUE USEN EN ITALIA PARA QUE LOS RADARES NO FUNCIONEN (La trappola dell’adesivo che usano in Italia perchè i radar non funzionino)

Per concludere. C’è gioia e soddisfazione, in Argentina, per la vittoria di Wanda Nara a Ballando. Tanti i giornali e i siti sudamericani che ne scrivono. AHORA titola WANDA NARA DIVENTA CAMPIONESSA DI BALLANDO CON LE STELLE ITALIA

Naturalmente questo è solo un sommario del contenuto del Ristretto Italiano di oggi che potrete ascoltare con un semplice click qui sotto. A domani