Firenze prostituta: la gaffe della Direttrice

Firenze prostituta: la gaffe della Direttrice

Lei è Cecile Hollberg, tedesca, e dirige la Galleria dell’Accademia, quella dove è custodito anche il David di Donatello. E la dichiarazione che ha fatto rumore le uscì durante un evento pubblico quando ebbe a dire che Firenze , che offre ai milioni turisti che la invadono l’orribile paccottiglia dei bancarellai, è diventata una prostituta. E quando ti prostituisci a questi livelli recuperare una verginità è impresa impossibile.

Difficile che lo scandalo sia stato voluto. Certo che nemmeno il comunicato stampa uscito dall’Accademia subito dopo non è servito a spegnere l’incendio. Il ministro Sangiuliano, che ‘sti tedeschi a dirigere i nostri istituti proprio non li digerisce, era già sul piede di guerra promettendo di contrastare l’ingiuria con tutti gli strumenti che la legge gli consente. Contraria del resto anche la vicesindaca Alessia Bettini che mugugna “Se dà della puttana a Firenze, per lei noi siamo tutti ‘figli di…'”. E poi c’è il fiorentino Renzi che pretende scuse o dimissioni.

Una polemica che avrà inevitabilmente un seguito, già finita sui giornali di mezza Europa, e che nel Ristretto Italiano di oggi ci facciamo raccontare dal Guardian sotto il titolo “Il capo del museo definisce Firenze una prostituta per via del numero dei turisti

 

Per il resto  Meloni, tanta Meloni e ancora Meloni oggi sulla stampa estera. Naturalmente per quanto riguarda le notizie che parlano dell’Italia.

E, a giudicare dalla copertura internazionale, possiamo dire che la Conferenza per l’Africa è stat un successo, almeno sotto il profilo mediatico. Sul resto bisognerà aspettare molti anni per capire se successo sarà stato.

Cominciamo con i dubbi del Financial Times che titola il suo reportage con “Ecco perchè l’impegno italiano per lo sviluppo di 5,5 miliardi di euro non sarà sufficiente per l’Africa

Pi ancora The Guardian: “Ursula Von Der Leyen afferma che gli interessi dell’Africa e dell’Europa sono ora allineati più che mai

L’Economiste Maghrebin dalla Tunisia: “L’Italia prevede di investire sei miliardi di dollari in Africa

L’Opinion, dal Marocco: “Il capo del governo rappresenta Sua Maestà il Re al vertice Italia-Africa

Altro argomento del giorno, sempre sull’attività del governo, e sempre di portata internazionale, è il via libera della Corte Suprema albanese al piano per costruire sul loro territorio i centri per i rifugiati approdati in Italia e in attesa di risposta.

Qui ci facciamo aiutare dal Times che titola “L’Italia aprirà un campo per migranti in Albania dopo il ricordo al tribunale

Per chiudere. Oggi purtroppo senza nessun sorriso. Altro caso italiano con eco internazionali è quello di Ilaria Salis, detenuta da un anno in Ungheria. EFE, l’agenzia spagnola, titola “L’Italia convoca l’ambasciatore ungherese per avere processato una donna italiana con le catene a mani e piedi

Notizie che potrete conoscere nei dettagli ascoltando l’episodio odierno di Ristretto Italiano. Il player è a fondo pagina.