Nel 2024 i mercati non giocheranno contro l’Italia

Nel 2024 i mercati non giocheranno contro l’Italia

 

S&P Global assicura: il 2024 sarà per l’Italia un anno senza problemi, e questo grazie al TPI. Sostanzialmente, secondo la potente agenzia di rating, l’Italia sarà salva grazie allo strumento di protezione della Banca Centrale europea che dovrebbe riuscire a scoraggiare gli attacchi da parte dei mercati globali.

La sostenibilità del debito pubblico italiano, stimato in 2,4 trilioni di euro, è stata vista per molto tempo come l’anello debole per la stabilità dei venti Paesi della zona euro. Tuttavia il capo economista di Standard&Pooor’s Global ha affermato che il TPI impedirà allo spread Italia-Germania di salire molto al di sopra dei livelli attuali. Spread che, oggi a 1,62 punti base è superiore a quello di tutti gli altri Paesi euro ma è in netto calo rispetto ai recenti picchi di ottobre quando arrivò a 209.

E qui trovate l’articolo di Reuters che ne parla

I riflettori della stampa, nazionale e internazionale, oggi sono puntati sulla Corte Internazionale dell’Aja dove si discute se, dopo la denuncia del Sudafrica, Israele stia commettendo un genocidio a Gaza.

Politica estera sulle prime pagine italiane, dunque, e meno Italia su quelle internazionali.

Certo le notizie che ci riguardano non mancano a cominciare dall’AGCOM che, dopo il caso Ferragni, ha stabilito le prime regole di questo tipo per regolare le pubblicità che gli influencer fanno sui propri canali.

Il titolo di Reuters è “L’autorità italiana inasprisce le regole sugli influencer dopo lo scandalo Ferragni

Per rimanere agli affari europei, in vista dell’ormai imminente voto per il rinnovo del parlamento e delle cariche europei, Politico, nella sua edizione per l’Europa da Bruxelles, annuncia che “Il commissario italiano Paolo Gentiloni non si candiderà all’Europarlamento” e sembra inoltre volersi sfilare dalla corsa per le più importanti cariche comunitarie.

Ucraina. Ieri ci siamo abbondantemente occupato dello stop di più di una città italiana verso il dilagare della propaganda filo russa nel nostro Paese, oggi è la volta delle parole di Guido Crosetto sullo sforzo per un’azione diplomatica efficace.

Qui è il Financial Times a titolare “L’Italia collega gii aiuti all’Ucraina agli sforzi di soluzione negoziata

Si è parlato molto di Europa in questo episodio del nostro podcast. Chiudiamo l’argomento con una curiosità piuttosto interessante. Lo sapete che nella classifica periodica dei passaporti più potenti del mondo, quelli che aprono il maggior numero di porte, l’Italia è, a pari merito con alcuni altri, al primissimo posto?

Il titolo di Euronews è “Ecco i passaporti più potenti del mondo: quattro Paesi europei in cima alla lista

Avviandoci verso la conclusione. Per molti giorni abbiamo colpevolmente ignorato, nella selezione delle notizie che parlano dell’Italia, la grande scoperta archeologica di Spello della quale continuano a scrivere tutti i giornali del mondo.

Visto però che gli articoli continuano ve ne parliamo oggi prendendo il servizio della rete americana CBS che titola “Un’antica lettera scritta dall’imperatore romano porta gli archeologi alla scoperta monumentale di Spello”. Spello è in Umbria, vicino a Assisi e Perugia.

Buon ascolto e a domani.