Ristretto Italiano – 1 febbraio 2022

Ristretto Italiano – 1 febbraio 2022

Mattarella su, Draghi giù secondo le redazioni internazionali. Sciopero infermieri: nonostante i grandi encomi dal punto normativo e retributivo nulla è cambiato. Murano: vetrerie in crisi profonda. Nel 2028 la prima Lamborghini solo elettrica.

Euractiv, dalla Francia, dedica una bella pagina alla figura ddi Sergio Mattarella definito “eroe riluttante nella crisi italiana”. Giudice della Corte Costituzionale poco conosciuto quando fu eletto Presidente nel 2015, il pacato Mattarella ha da subito ispirato rispetto e affetto. Nei suoi sette anni ha affrontato prima la crisi del governo Renzi, poi la composizione, nel 2018 di un governo nel quale rifiutò di fare sedere un ministro antiEuro, poi ancora un anno fa l’avvicendamento di Draghi; e ora, questo secondo mandato che egli davvero non voleva, inizierà tra le lotte interne di un governo di unità nazionale che non potranno che peggiorare prima del voto.

https://www.euractiv.com/section/politics/news/president-mattarella-reluctant-hero-in-italys-crisis/

E proprio a questo proposito Bloomberg nota come il tentativo fallito da parte di Mario Draghi di diventare presidente abbia offuscato quell’aura magica che fino a ora lo aveva aiutato a tenere insieme una coalizione tanto eterogenea. La settimana trascorsa – secondo la redazione americana – ha messo in evidenza l’inesperienza politica dell’ex banchiere centrale che improvvidamente, un mese fa, si era dichiarato disponibile innescando il veto di tre dei partiti che lo sostengono. Il bicchiere mezzo pieno è comunque rappresentato dal calo dello spread; nonostante tutto Draghi rimane a capo della terza economia europea per un altro anno.

https://www.bloombergquint.com/onweb/chastened-draghi-buys-time-to-fix-italy-after-presidential-chaos

Grande eco dello sciopero degli infermieri del 28 scorso anche fuori dai confini nazionali. “Gli infermieri italiani protestano: Prendeteci anche il sangue” titola G4 Media dalla Romania che spiega come dopo due anni di Covid, con tutto ciò che sappiamo, e con i grandi riconoscimenti pub lici come quello al G7 di Roma, normativamente nulla sia cambiato. Turni di dodici ore con un infermiere su due impiegato nei reparti Covid, trasferimenti in altre province anche per lunghi periodi, stipendi rimasti a 1450 euro, nettamente al di sotto degli standard europei.

https://www.g4media.ro/asistentii-medicali-protesteaza-in-toata-italia-ne-luati-si-sangele-se-plang-de-salarii-de-lipsa-personalului-si-a-volumului-mare-de-munca.html

Il Washington Post torna sulla grande crisi nelle vetrerie di Murano indotta dall’aumento dei prezzi del gas. Vetrerie che, scrive il quotidiano newyorchese, che una dopo l’altra riducono le fornaci attive di fronte a un aumento delle bollette del 400 per cento. E spegnere fornaci che producono calore a 1180 gradi, 24 ore al giorno, per poi riavviarle è estremamente costoso. Il raffreddamento rompe i crogioli di argilla nei quali il vetro viene cotto E anche quelli di mattoni devono essere sostituiti. Fino a settanta’anni fa si muoveva nei forni a legna, ma oggi questa pratica è proibita dalle normative ambientali. I vetrai murantesi lamentano inoltre che, si aiutano le famiglie per far fronte agli aumenti dei prezzi dell’energia ciò non accade per le industrie che, con i sussidi ricevuti andranno avanti ancora per un mese al massimo.

https://www.washingtonpost.com/world/2022/01/30/murano-glass-gas-crisis/

Lamborghini prevede di lanciare la sua prima auto elettrica nel 2028 e, già da quest’anno, interromperà la produzione di motori a combustione. Trovo la notizia sul sito thailandese TechMoBlog che dice poco di più se non che il 2023 sarà dedicato totalmente all’ibrido. Nessun accenno sul design delle auto del futuro.

https://www.techmoblog.com/lamborghini-first-all-electric-car-in-2028/