Ristretto Italiano – 1 giugno 2021

Ristretto Italiano – 1 giugno 2021

Alla fine del tunnel: aumenta l’indice di fiducia degli italiani; opposizione tunisina contro l’accordo Tunisi-Roma per i rimpatri; Al piccolo Eitan l’incasso della 19esima tappa del giro; Dante Alighieri assolto 700 anni dopo la morte.

Merito di Draghi, o dei milioni di vaccini somministrati, ma gli italiani cominciano a vedere la luce in fondo al tunnel. Lo dice l’indice di fiducia dei consumatori salito in un mese da 102 a 110 punti e quello delle imprese, anch’esso salito da da 97 a 106. Sono dati Istat ripresi dall’agenzia di stampa spagnola EFE. Il livello 100 è riferito alle stime del 2010. Gli intervistati rispondono a nove domande. Per quanto riguarda i consumatori c’è più fiducia nel clima economico; l’ottimismo degli imprenditori è trasversale a tutti i settori.

https://www.swissinfo.ch/spa/italia-confianza_la-confianza-de-los-consumidores-y-de-las-empresas-sube-en-italia-en-mayo/46654950

Il recente accordo tra Italia e Tunisia per facilitare il rimpatrio degli immigrati irregolari provenienti dallo stato africano, per il canale in lingua araba della russa Sputnik News è diventato: La Tunisia firma un accordo segreto con l’Italia per deportare i suoi immigrati. Per quanto riguarda noi, come sappiamo, di segreto non c’è nulla. E’ probabile la notizia non sia stata diffusa a Tunisi dove l’opposizione ha sollevato la questione delle visite, definite segrete, della ministra Lamorgese e della Commissaria Johansson. Di certo il timore per gli stati nordafricani è che la Tunisia possa trasformarsi, in cambio di importanti aiuti economici, nel guardiano dell’Europa.

https://arabic.sputniknews.com/arab_world/202105311049119251-%D9%87%D9%84-%D9%88%D9%82%D8%B9%D8%AA-%D8%A7%D9%84%D8%AF%D9%88%D9%84%D8%A9-%D8%A7%D9%84%D8%AA%D9%88%D9%86%D8%B3%D9%8A%D8%A9-%D8%A7%D8%AA%D9%81%D8%A7%D9%82%D8%A7-%D8%B3%D8%B1%D9%8A%D8%A7-%D9%85%D8%B9-%D8%A5%D9%8A%D8%B7%D8%A7%D9%84%D9%8A%D8%A7-%D9%84%D8%AA%D8%B1%D8%AD%D9%8A%D9%84-%D9%85%D9%87%D8%A7%D8%AC%D8%B1%D9%8A%D9%87%D8%A7%D8%9F/

La notizia è arrivata in Guatelama con un mese di ritardo ma vale la pena riprenderla. Noticias por el Mundo riferisce la vicenda dell’immigrato brasiliano che per due volte in venti giorni ha vinto uno, e la seconda volta due milioni al gratta e vinci. Sul caso, segnalato dalla banca che aveva ricevuto il versamento dei tre milioni, è stata aperta, e già chiusa un’inchiesta giudiziaria per verificare se ci fosse frode. E invece no. E’ stato appurato che è stato solo un grandissimo… come si dice?

https://noticiasporelmundo.com/centro-america/el-brasileno-que-gano-la-loteria-en-italia-dos-veces-en-20-dias-y-por-que-fue-investigado-prensa-libre-noticias-guatemala/

Al piccolo Eitan, unico sopravvissuto della strage di Stresa, andrà tutto il ricavato della 19esima tappa del Giro d’Italia. Trovo la notizia sul francese Midi Libre. Il percorso, poi modificato, sarebbe dovuto passare proprio venerdì sul Mottarone.

https://www.midilibre.fr/2021/05/28/chute-de-telepherique-en-italie-largent-de-la-19e-etape-du-giro-ira-a-eitan-5-ans-seul-survivant-du-drame-9571496.php

Processo a Dante tutto da rifare. Intriga i giapponesi, che ne scrivono sulla rivista diplomatica Japan Np, l’idea di un principe del foro fiorentino di rivedere, alla luce dei testi storici, la condanna subita da Dante Alighieri. Se gli eredi ne fanno richiesta la riabilitazione può avvenire anche dopo 700 anni. Il dibattimento, cui ha preso parte anche il Presidente della Cassazione, ha portato alla coclusione che quella condanna fu politica in una città divisa tra sostenitori del Papa e del Sacro Romano Impero. A Firenze, città guelfa, la popolazione era poi divisa tra bianchi e neri. Dante, aristocratico, bianco, fu accusato di appropriazione indebita dai neri che nel frattempo avevano preso il governo e condannato a morte. E morì in esilio. Soddisfazione da parte dei discendenti.

https://www.tokyo-np.co.jp/article/107534