Ristretto Italiano – 10 maggio 2022

Ristretto Italiano – 10 maggio 2022

Draghi da Biden: incontro che, secondo Reuters, potrebbe influenzare le sorti del governo stesso. Oligarchi quanto ci costate: mantenere i beni sequestrati ci costerà 14 milioni di euro solo quest’anno. Cinghiali a Roma: più sic vietati e cassonetti recintati. Con la prima serata dell’Eurovision di Torino la RAI inaugura stasera le trasmissioni 5g

10 maggio 2022: comincia la tre giorni di Draghi da Biden. E’ un evento importante, come ricorda Reuters, in quanto, oltre ad essere la prima trasferta del nostro premier da quando è in carica, l’esito del viaggio potrebbe influenzare le sorti del governo stesso. Per esempio Conte, del 5 stelle e Salvini della Lega hanno chiesto espressamente a Draghi di concordare una soluzione diplomatica alla guerra piuttosto che inviare altre armi; ma Draghi, che da sempre ha sposato la linea dura, ha deliberatamente ignorato la richiesta di passare in Parlamento prima di volare a Washington. E i sondaggi di opinione dicono che in Italia – a differenza di altri stati europei del G7 come Gran Bretagna, Francia e Germania – la soluzione armata incontrano molto meno il sostegno dei cittadini. E il PD, fino a ora favorevole alla linea dura del premier, sta poco a poco dividendosi al suo interno. Tutto questo per dire che col ritorno del premier, e soprattutto con l’avvicinarsi delle elezioni del 13, cinque stelle o lega, o tutti e due potrebbero approfittarne per uscire dal governo. Questo secondo Reuters. Draghi a Washington sarà accompagnato da Descalzi, numero uno di ENI.

https://www.reuters.com/world/europe/italys-draghi-meet-biden-coalition-frets-over-arms-ukraine-2022-05-09/

13 milioni e 700mila euro: questa la cifra che lo Stato Italiano spenderà, fino alla fine del 2022, per l’ordinaria manutenzione dei beni sequestrati agli oligarchi russi. Lo scrive il sito russo Secret Mag citando, come fonte, La Repubblica. Denaro che rientrerà allo Stato dai diretti proprietari, quando i beni saranno riconsegnati, o dalla successiva vendita se non saranno reclamati. L’importo totale dei beni congelati, nella sola Italia, è di due miliardi di euro. Come ordinaria manutenzione si intende le spese sostenute nei porti e la sicurezza degli immobili. La villa del giornalista russo Vladimir Solovyov, per esempio, ha subito un tentativo di incendio. Dopo la revoca delle sanzioni i proprietari avranno 180 giorni per rientrare in possesso del bene dopo avere risarcito lo stato per le spese sostenute; in caso contrario l’immobile verrà posto sul mercato.

https://secretmag.ru/news/italiya-potratit-milliony-evro-na-soderzhanie-rossiiskikh-vill-i-yakht-09-05-2022.htm

Pic nic vietati e cassonetti recintati, a Roma, per contrastare le incursioni dei cinghiali. Ne scrive il Guardian, da Londra, circostanziando che la misura si è resa ancora più indifferibile dall’arrivo, anche nell’Italia centrale, della peste suina, innocua per l’uomo ma mortale per maiali e cinghiali. Le zone rosse anticinghiale comprendono gran parte della periferia nord e non ovest della capitale, compresa un’area vicina al Vaticano. I cinghiali che vivono a Roma e dintorni sono circa 23mila, secondo le stime di Coldiretti, entrano in città nelle ore buie e possono diventare aggressivi. Una donna, per esempio, è stata spintonata da un cinghiale, ed è caduta, mentre gettava la spazzatura. Il ministero della salute sta studiando un piano di macellazione per ridurne il numero. Si attende la risposta degli animalisti.

https://www.theguardian.com/world/2022/may/08/picnics-banned-in-rome-in-bid-to-combat-wild-boar-incursions

Per l’arrivo del bel tempo dovrebbe essere, speriamo, ormai una questione di ore e per questo i turisti, soprattutto quelli stranieri con abitudini diverse dalle nostre che andiamo in ferie solo in agosto, stanno facendo le valigie. Ed è sul sito bulgaro Trip che troviamo un vademecum per chi si avvia verso il Belpaese in auto. Vademecum su ciò cui fare attenzione quando guidi. Allora: attenzione alla velocità. L’Italia è il Paese con il maggior numero di autovelox in Europa e spingere sull’acceleratore perché vedi che altri lo fanno non è una buona idea. In via generale dentro i centri urbani il limite massimo è di 5o km/ora e in certi casi anche 30. 70, 90 o 110 sulle strade extraurbane; 130 sulle autostrade. Se vedi un segnale con un circolo rosso e la scritta ZTL fermati subito: lì non si entra. Se sei in hotel devi comunicare il numero della targa. Per pagare i parcheggi, delimitati dalle strisce blu, devi cercare il parchimetro nelle vicinanze o servirti della apposita app; EasyPark è la migliore in quanto copre il maggior numero di città. E se prendi una multa stai sicuro che prima o poi ti arriverà. Nel caso tieni presente che dopo un determinato periodo dal ricevimento scattano gli interessi.

https://trip.dir.bg/patevoditel/shofirane-v-italiya-pravila-globi-i-vsichko-drugo-koeto-tryabva-da-znaete

10 maggio: è anche il giorno del via all’Eurovision Song Contest, il più grande festival di musica dal vivo del mondo, quest’anno trasmesso da Torino. Data e evento in qualche modo storici in quanto sarà la prima volta che la RAI utilizzerà per la trasmissione la rete 5g in pool con le reti pubbliche di Austria, Germania e Francia. Lo scrive il sito ufficiale dell’EBU, l’Unione Europea di Radiodiffusione.La tecnologia è progettata per portare la copertura della trasmissione su ogni dispositivo mobile a una qualità elevata e a un costo sostenibile. Spettacolo a parte, il 5g sarà utilizzato per sistemi di allarme, di emergenza e applicazioni automobilistiche.

https://www.ebu.ch/news/2022/05/first-europe-wide-5g-broadcast-trials-delivering-eurovision-song-contest-in-italy-austria-france-and-germany