Ristretto Italiano – 11 novembre 2021

Ristretto Italiano – 11 novembre 2021

L’episodio di oggi è dedicato, integralmente, a un fenomeno mediatico che non ha precedenti e che ci coinvolge da vicino: il successo planetario di una band italiana che noi – come vuole la legge sempre attuale del nessuno è profeta in patria – per anni abbiamo relegato a un fenomeno da talent e che all’estero, in tutto l’estero, in ogni continente fa parlare e innamorare di sè.

Ascolta con la rassegna.

I Maneskin ottengono il sigillo di approvazione di Mick Jagger dopo avere supportato i Rolling Stones, titola, da Londra, il New Musical Express che pubblica la foto che lo stesso Mick Jagger ha postato su Instagram alla fine del concerto di sabato a Las Vegas. Un sigillo, scrive la storica rivista musicale, che arriva pochi mesi dopo l’acclamazione della band da parte di Iggy Pop che, in precedenza, aveva collaborato con loro per una nuova versione del loro singolo I panna be your slave. E non manca si ricordare che solo pochi giorni fa la giovane band romana ha fatto il suo debutto televisivo negli Stati Uniti eseguendo Beggin’ e Mammamia al Tonight Show di Jimmy Fallon.

Måneskin get Mick Jagger’s seal of approval after supporting The Rolling Stones

Sempre da Londra, Dazed: I Maneskin hanno vinto l’Eurovision e poi hanno conquistato il mondo. E Attacca dal tempo occorso ai Maneskin per esaurire le prevendite del loro tour mondiale: sold out in 25 minuti. Solo un altro risultato sorprendente – commenta il giornale musicale – in quella che sembra essere una serie di successi senza fine. E pensare, scrive ancora Dazed, che agli esordi, cinque sei anni fa, furono ripetutamente incoraggiati a abbandonare il rock. E, riguardo le provocazioni di genere, l’articolo richiama il concerto in Polonia, a giugno, alla fine del quale, in un crescente clima di omofobia, Damiano ha dato un lungo bacio, sul palco, a Thomas.

https://www.dazeddigital.com/film-tv/article/54591/1/maneskin-won-eurovision-then-they-took-over-the-world-interview-2021

Damiano potrebbe diventare il David Bowie della sua generazione. Lo ha scritto Welt, dalla Germania, annotando come dopo la vittoria all’Eurovision i Maneskin siano diventati immediatamente, a Berlino, icone di stile. La rivista descrive anche un concerto della scorsa estate nella capitale tedesca, un’esibizione pomeridiano, quasi senza pubblico -. In ossequio alle norme del Coronavirus – ma trasmesso dalla Norvegia al Brasile, dai Paesi Bassi al Giappone. Una performance che per un giorno ha illuminato una scena rimasta al buio per troppi mesi.

https://www.welt.de/icon/mode/article231925583/Damiano-David-von-Maneskin-Er-koennte-der-David-Bowie-seiner-Generation-werden.html

Il fenomeno Maneskin può durare? Se lo chiede dalla Francia Nice-Premium che parla di una scommessa vinta ma di un terreno insidioso, quello del rock. Ricorda Comunque che Begging, il singolo di luglio, è stato il brano più ascoltato al mondo in streaming e il più recente Mammamia sembra efficace quanto i precedenti.

https://www.nice-premium.com/cultures-spectacles,1/musiques,35/le-phenomene-maneskin-peut-il-durer,31594.html?lang=fr

Ma poi non è tutto oro. Alla televisione bielorussa la conduttrice li ha definiti omosessuali degenerati, spazzatura che puzza di Aids. Il mondo moderno della democrazia, ha detto ancora, si sta muovendo con successo verso la totale follia e perversione, con individui in perizoma. Preferiamo la dittatura, il mondo intero sprofonderà negli abissi e la Bielorussia sarà un’isola di libertà”

E così sia, aggiungo io, che vi saluto e vi aspetto presto per un nuovo episodio di ristretto italiano.

https://www.marca.com/tiramillas/musica/2021/05/29/60b1e69122601d82088b45f8.html