Ristretto Italiano – 12 agosto 2021

Ristretto Italiano – 12 agosto 2021

Financial Times riconosce: l’Italia non è più sinonimo di caos politico; Malagò dopo Tokio: lo Ius Soli è un problema che va risolto adesso; Nuovo record europeo: 38 gradi e 8 a Siracusa. E non c’è da rallegrarsi; Ecco la lista dei nove animali più pericolosi d’Italia.

L’Italia si sta crogiolando in un’estate di successi duramente conquistati. Il titolo di questo bel servizio lo riserva a tutti noi, ma soprattutto a Mario Draghi, l’autorevole Financial Times. Oltre ai trionfi canori e sportivi, attacca il pezzo riferendosi a Maneskin, Calcio e Olimpiadi, l’Italia può vantare oggi – scrive l’inviato – un governo che funziona. Se ancora l’ex capo della BCE non ha compiuto il miracolo di salvare il Paese, come fece col l’Euro, tuttavia in sei mesi ha posto le basi per una ripresa concreta. L’Italia – scrive ancora Financial Times – non è più vista come sinonimo di disfunzione politica. Data la consistenza dei suoi debiti e i profondi problemi economici potrebbe ancora rappresentare una minaccia sistemino per la sostenibilità dell’Euro, ma per ora trasuda ottimismo e fiducia.

https://www.ft.com/content/49fb6a22-5552-4751-bdd7-eb34c67b6fac

Il dibattito sui diritti di cittadinanza in Italia dopo le medaglie collezionate a Tokyo trova spazio sulla BBC. 46 dei 384 atleti azzurri sono nati fuori dai confini dell’Italia e solo successivamente hanno acquisito la cittadinanza e questo ha dato spunto a Giovanni Malagò per affermare che – testualmente – “questo è un problema che va risolto adesso”. Il presidente del CONI ha spiegato alla rete televisiva britannica che chi nasce da genitori stranieri, anche se sul suolo italiano, può chiedere la cittadinanza solo a 18 anni. E poi altri ne occorrono per il lungo iter burocratico. Il servizio dà poi conto delle diverse posizioni dei partiti i sottolineando che tre disegni di legge per introdurre lo Ius Soli sono da tempo bloccati in Parlamento.

https://www.bbc.com/turkce/haberler-dunya-58172751

48,8 gradi a Siracusa. Il record continentale del caldo è commentato dalle maggiori testate europee. Da Parigi France24 sottolinea come le eccezionali ondate di calore sperimentate in questa estate nelle zone dell’Europa meridionale siano da collegare ai cambiamenti climatici che aumentano la frequenza dei fenomeni estremi. E’ come se tutta l’Italia fosse stata messa nel forno della pizza, è il commento sinistro dell’austriaca Kleine Zeitung. E nei prossimi giorni – ci incoraggiano – farà ancora più caldo.

https://www.kleinezeitung.at/kaernten/6019802/Hoch-Luzifer_488-Grad-in-Italien_Neuer-Temperaturrekord-in-Europa

Figlio italiano trova suo padre in Turchia dopo 36 anni. Potenza dei social. La notizia è sul turco Daily Sabah. L’unica cosa che Salvatore Napoli, cresciuto con la madre a Milano, conosceva di suo padre era il volto – da una foto di quando aveva due anni – e il fatto che fosse turco; la madre non gli aveva mai detto nulla di più. Quando la donna è morta Salvatore, che oggi ha 37 anni, ha cominciato a pubblicare la foto sui social turchi fino a che si è imbattuto in uno dei figli che il padre ha avuto dopo essere tornato in Turchia. Il resto sono stati baci, abbracci e fiumi di lacrime. 

https://www.dailysabah.com/turkey/italian-son-finds-dad-in-turkey-36-years-later/news

Jtg Travel, sito di viaggi, pubblica la lista dei nove animali più pericolosi d’Italia, un vademecum per il turista che viene da noi in vacanza ma utile anche per noi. La vipera aspide per cominciare: testa larga e triangolare, più di mezzo metro di lunghezza, vive in collina e bassa montagna, senza dubbio può uccidere. Poi alcune specie di meduse, l’insidiosa tracina che si mimetizza insidiosa sotto la sabbia, poi la vedova nera, lo scorpione e, spostandoci agli incontri che si possono fare nei boschi il lupo grigio, l’orso marsicano e la lince. “Spero di non avervi fatto passate la voglia di stare in vacanza” diceva lui fregandosi le mani…

https://www.jtgtravel.com/europe/italy/dangerous-animals-in-italy/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=dangerous-animals-in-italy