Ristretto Italiano – 12 aprile 2021

Ristretto Italiano – 12 aprile 2021

Vacciniamo le persone sbagliate?; le intimidazioni alle Acciaierie di Taranto; aumentano i Paperoni italiani; ciò che più ci invidiano i giapponesi; il risotto al luppolo e ortiche.

Forse l’Italia sta vaccinando le persone sbagliate? Se lo chiede in Washington Post considerando che il numero delle vittime del Covid è ancora, grosso modo, quello di tre mesi fa, e questo nonostante l’Italia abbia ricevuto un numero di vaccini pari a quelli degli altri Paesi europei.

Del licenziamento, da parte di ArcelorMital, del dipendente che aveva condiviso un post che invitava a guardare la fiction “Svegliati amore mio” sulle morti da inquinamento a Taranto , come c’era da aspettarsi, si parla anche all’estero. Il sito francese Mediapart riferisce che l’attuale proprietà del complesso siderurgico pugliese non è nuova a episodi del genere. C’è un clima di paura. La direzione controlla spesso i profili FB alla ricerca di nuovi pretesti di licenziamento per ‘slealtà aziendale’.

Oltre a gettare sul lastrico decine di migliaia di italiani, la pandemia ha visto smisuratamente aumentare il numero dei miliardari. Nel mondo – 660 in più nel 2020 – e anche in Italia con 46 paperoni in più, tra i quali 12 donne. La classifica di Forbes, giunta alla 35esima edizione, non vede più in testa Ferrero, ma solo perchè è andato all’estero, così come i fratelli Perfetti e il farmaceutico Pessina. Ora primo è Del Vecchio con 25miliardi e otto. Seconda la proprietari del colosso Menarini con 9 miliardi e cento. Il primo nel mondo resta Bezos di Amazon.

Una ragione per cui i giapponesi ci apprezzano sta anche nell’approccio più personalizzato – diciamo – al lavoro. Su President Japan trovo l’articolo di un ex funzionario delle Nazioni Unite, Mayumi Tanimoto, che racconta con ammirazione di quando in aeroporto qualcosa era saltato nel sistema di imbarco e rischiò di rimanere a terra. Fortuna che la compagnia era italiana – scrive – Il responsabile capì al volo, guardò i miei documenti, strizzò l’occhio e mi imbarcò”. In Giappone, spiega, se in un ristorante chiedi di togliere un ingrediente cui sei allergico a una pietanza, il cameriere sicuramente ti dirà che non si può.

La ricetta italiana proposta ai lettori olandesi di TrendyStyle: risotto ai germogli di luppolo e cime di ortiche. Occorrono riso carnaroli, cipolla-aglio-burro-brodo-vino e ricotta affumicata per mantecare. Per gli italiani è tutto molto più facile – osserva la redattrice – Se non trovate le ortiche o il luppolo, dice, mettete le punte di asparagi e la ricotta si può sostituire con il parmigiano. Però, dico io, che risotto alle ortiche e luppolo sarebbe?