Ristretto Italiano – 12 gennaio 2022

Ristretto Italiano – 12 gennaio 2022

 

Operazioni dimezzate causa affollamento delle terapie intensive. In galera gli infermieri che fingono di vaccinare. Condanna internazionale per il vandalismo alla spiaggia di Realmonte.

Generale, in tutto il mondo, e soprattutto nelle redazioni europee, il cordoglio per la scomparsa improvvisa di Davide Sassoli, presidente del Parlamento Europeo. Alla notizia, e alle reazioni immediate dei media internazionali, abbiamo dedicato ieri mattina un’edizione straordinaria del nostro podcast. Per oggi passo oltre, quindi, anche se i commenti commemorativi sono proseguiti per tutto il giorno.

Interventi chirurgici diminuiti del 50-80 per cento in Italia causa l’affollamento delle terapie intensive degli ospedali da parte dei malati di Covid, per la maggior parte non vaccinati. Lo scrive dalla Francia Euractiv. Gli interventi effettuati sono quelli d’urgenza riservati ai malati oncologici ma anche questi, molto spesso, vengono posticipati per l’indisponibilità della terapia intensiva per il post operatorio. Nel 2020, riferisce l’articolo, il totale degli interventi rimandati è stato di 400mila e le stesse problematiche si stanno riproponendo tali e quali quest’anno. E benché la variante Omicron riduca del 40 per cento i ricoveri, riferisce The Guardian, la sua estrema trasmissibilità può comunque avere un impatto drammatico sugli ospedali.

https://www.euractiv.com/section/politics/short_news/surgeries-in-italy-drop-50-80-as-icus-filled-with-covid-19-patients/

Gli infermieri italiani che fingono di vaccinare i noVax intascando, per questo, una cospicua tangente non fanno ormai quasi più notizia. Dico quasi in quanto, complice anche il video diffuso dalla polizia, l’Indipendante, dalla Francia, riferisce dell’arresto di Ancona. L’uomo, colto in flagrante mentre svuota la siringa prima di inserire l’ago nel braccio del paziente, è stato arrestato e con lui sono indagate altre 46 persone compreso un avvocato. In totale la banda avrebbe incassato 18mila euro in un mese.

https://www.lindependant.fr/2022/01/11/covid-filme-en-flagrant-delit-linfirmier-italien-qui-faisait-sembler-de-vacciner-des-antivax-est-en-detention-10039439.php

Continua ad Atene la campagna per il ritorno dei pezzi archeologici in Grecia. Alla cerimonia per la ricollocazione del marmo, grande quanto una scatola da scarpe, restituito dall’Italia, il primo ministro Mitsotakis ha detto: “Il British Museum deve capire che è ora che i marmi del Partenone tornino qui, nella loro vera casa”. Circa la metà delle statue che adornavano il Partenone furono portate a Londra, dal diplomatico britannico Lord Elgin, tra il 1801 e il 1803. L’Italia – ci informa dalla Turchia la rete T24, in cambio del ‘piede della dea’ restituito ha ricevuto un’immagine della dea intera e un’anfora.

https://t24.com.tr/haber/yunanistan-basbakani-micotakis-britanya-nin-partenon-heykellerini-geri-verme-zamani-geldi,1007226

Vandalizzata in Sicilia la Scala dei Turchi, la celebre scogliera di Realmonte, celebrata nei romanzi di Camilleri. La notizia, che ha occupato i tg di casa nostra nello scorso fine settimana, è giunta ora sull’inglese The Guardian. I vandali hanno deturpato la scogliere con polvere di ossido di ferro rosso, elemento comunque facile da lavare come dimostrerebbe la pulizia già fatta dal mare nella parte bassa. La Scala dei Turchi è stata candidata allo status di patrimonio mondiale dell’Unesco nel 2019. Dagli inizi del 20 era stata sequestrata causa il cattivo stato di manutenzione, e lo scorso anno il proprietario ha dovuto pagare una sanzione di 9.100 euro per poterla riavere.

https://www.theguardian.com/world/2022/jan/09/italys-iconic-scala-dei-turchi-cliffs-defaced-by-vandals

Lo chef francese Philippe Lévellé scommette sul burro nella terra dell’olio d’oliva, titola FranceInfo in un servizio dedicato a questo cuoco-personaggio che ha aperto un ristorante a Brescia. Nel Paese dell’olio d’oliva, leggo nell’articolo, Lévallé scuote le abitudini e le sue preparazioni sono un trionfo di burro. Lo chef senza tabù, leggo ancora, ha inventato la carbonara con le ostriche. Condisce la pasta nel burro e, al posto della pancetta, mette le ostriche. Non è chiaro che cosa ne sia dell’uovo. Certo, questa, non è una carbonara, ma dice che i 40 coperti sono sempre esauriti.

https://www.francetvinfo.fr/sante/alimentation/italie-le-chef-francais-philippe-leveille-mise-sur-le-beurre-au-pays-de-l-huile-d-olive_4911531.html