Ristretto Italiano – 13 gennaio 2022

Ristretto Italiano – 13 gennaio 2022

Berlusconi e l’Operazione Scoiattolo: se fate presidente Draghi faccio cadere il governo. Lenzuola annodate per un’evasione da film nel carcere di Avellino: due detenuti ancora in fuga. Esterofilia addio: tutti di produzione nazionale i primi 20 album e 10 singoli venduti in Italia.

Il ricatto di Silvio Berlusconi, che dice “Se fate presidente Draghi, Forza italia uscirà dal governo facendolo cadere” è in questi giorni in pagina sulle testate straniere che seguono l’imminente elezione del nostro capo dello Stato. L’inglese The Guardian parla apertamente di ‘minacce’ sottolineando, peraltro, l’insolita prassi di autocandidarsi per un’elezione che si svolge all’interno del Parlamento; oltretutto spezzando la consolidata abitudine di sparire dai radar dell’opinione pubblica quando si pensa di essere papabili. Concludendo il servizio su quella che i giornali italiani hanno definito “Operazione Scoiattolo”, la testata londinese scrive che in un recente sondaggio gli italiani si sono espressi al 50 per cento per Draghi e al 39 per Berlusconi.

https://www.theguardian.com/world/2022/jan/11/silvio-berlusconi-steps-up-presidential-campaign-threat-italy-coalition

Evasione da film dal carcere di Avellino di due detenuti rumeni e di un marocchino. Come riferisce il network rumeno DiGi24, i due, assieme ad un terzo che però è stato ripreso poco dopo, per diversi giorni hanno lavorato a aprire un buco nel muro esterno della cella e lunedì sera, col classico metodo delle lenzuola annodate, sono riusciti a calarsi nel cortile e a scavalcare il cancello di cinta, fuori dal quale c’era un auto ad attenderli. Un quarto detenuto ospitato nella stessa cella si era rifiutato di partecipare. Il Tg rumeno riferisce che il marocchino sarebbe legato alla jihad.

https://www.digi24.ro/stiri/externe/mapamond/evadarea-spectaculoasa-a-unui-roman-dintr-o-inchisoare-italiana-a-facut-o-gaura-in-zid-si-a-coborat-pe-o-franghie-din-cearsafuri-1799013

E non poteva sfuggire alla stampa straniera il funerale, celebrato lunedì mattina nell’elegante quartiere Prati di Roma, a due passi da via Teulada, durante il quale un drappo con la svastica nazista è stato steso sulla bara e i partecipanti hanno recitato il “Presente” alzando la mano destra e invocando il nome di Alessia. Lo leggo sul sito inglese di Sky News che riferisce come il parroco abbia subito detto di non saperne nulla. Secondo il sito FascinAzione Alessia sarebbe Alessia Augello, 44 anni, deceduta il 7 gennaio in seguito a una trombosi.

https://news.sky.com/story/nazi-flag-placed-on-coffin-at-funeral-in-italy-sparks-outrage-12513737

Nuovamente bloccata la nave di salvataggio dei migranti Ocean Viking dopo un’ispezione durata 11 ore da parte della Guardia Costiera di Trapani. Lo riferisce il Times of Malta. Secondo gli ufficiali di porto sono emerse varie irregolarità di natura tecnica che potrebbero compromettere l’incolumità delle persone a bordo – persone che, verrebbe da pensare, forse pensano che corrano meno rischi sulle imbarcazioni alla deriva dalle quali vengono salvate. Protesta l’ONG proprietaria del natante, SOS Mediterranee, che denuncia come quest’ultimo fosse il sesto controllo subito dall’inizio delle operazioni nel 2019. I migranti arrivati sulle coste italiane nel 2021 sono stati più di 67mila.

https://timesofmalta.com/articles/view/italy-blocks-migrant-rescue-ship-after-inspection.927148

I parroci noVax non distribuiscano la comunione. Lo ha deciso il vescovo delle diocesi di Teano-Calvi e Alife-Caiazzo in Campania, come riferisce dagli Stati Uniti il sito di informazioni religiose Crux Now. Monsignor Giacomo Cirulli, che prima di prendere i voti studiò Medicina nel comunicare la decisione ha richiamato le parole di Papa Francesco che ha detto Vaccinarsi è un atto d’amore.

https://www.foggiatoday.it/cronaca/giacomo-cirulli-divieto-distribuzione-eucarestia-preti-no-vax.html

Tramontata l’esterofilia nei gusti musicali degli italiani. Il sito di notizie musicali americano Music Business Worldwide scrive che l’intera Top20 degli album più venduti in Italia nel 2021 vede prodotti italiani; stessa cosa per i primi dieci singoli. L’album più venduto in assoluto è stato Taxi Driver di Rkomi, pseudonimo del rapper milanese Mirko Martorana. Un’affermazione della musica italiana che ha visto anche un aumento delle vendite all’estero, trainata dal successo globale dei Maneskin.

https://www.musicbusinessworldwide.com/italys-entire-top-20-albums-and-top-10-singles-in-2021-were-from-local-artists/