Ristretto Italiano – 14 gennaio 2022

Ristretto Italiano – 14 gennaio 2022

La scomparsa di David Sassoli, oggi i funerali di stato. Mercoledì prossimo la nomina del successore, con ogni probabilità una donna. Il centro destra ha deciso: per il Quirinale scegliamo Berlusconi. Assicurazione obbligatoria per gli sport invernali: Italia primo paese al mondo.

Oggi a Roma l’ultimo saluto a David Sassoli con i funerali di stato. Intanto – per la implacabile legge dello show must go on – le redazioni europee si chiedono chi lo sostituirà alla presidenza del Parlamento. Per mercoledì prossimo è da tempo fissata la designazione del successore per la staffetta di metà mandato. Lo stesso Sassoli, benché avesse concrete chances di riconferma, non si era ricandidato; oggi sappiamo per motivi di salute. Toccherà alla vice, che ora lo sostituisce, la maltese Roberta Metsola, conservatrice e antiabortista? In corsa – scrive Euronews – anche la verde Alice Kuhnke, una parlamentare polacca e – tutte donne – l’italiana Pina Picierno.

https://www.euronews.com/2022/01/13/what-happens-now-after-the-death-of-david-sassoli

In Italia la coalizione di centro destra appoggia compatta Berlusconi alla presidenza. Questa volta il titolo arriva dal francese La Tribune. Il sostegno – riporta il quotidiano citando l’agenzia Reuters – è arrivato ieri per voce di Matteo Salvini quindi – leggo – a 85 anni Il Cavaliere ha tutte le carte in regola per succedere a Sergio Mattarella, il cui mandato di sette anni scade il 3 febbraio. Secondo la fonte riportata i candidati sono circa dodici. Oggi ci sarà una riunione della coalizione di destra.

https://www.latribune.fr/depeches/reuters/KBN2JN12J/italie-la-coalition-de-centre-droit-soutient-berlusconi-pour-la-presidence.html

La Costa Concordia se ne è andata, resta la vergogna, titolava ieri Der Standard dalla Germania; tra i passeggeri anche 569 cittadini tedeschi tra le quali una annegata. Ieri, nella giornata che ha commemorato il decimo anniversario della tragedia del Giglio, della Costa Concordia e di Schettino ha scritto la stampa di tutto il mondo, a riprova che lo shock e l’incredulità per questo Titanic del Mediterraneo furono globali. L’articolo tedesco si conclude con quelle che definisce le conseguenze positive di un disastro, cioè le relazioni che si sono create tra gli abitanti del Giglio, i soccorritori arrivati da tutto il mondo, tra operai, ingegneri, specialisti, gli amori sbocciati e anche i bambini nati…

https://www.derstandard.at/story/2000132490682/die-costa-concordia-ist-weg-die-schmach-bleibt

L’Italia è il primo Paese al mondo a imporre un’assicurazione obbligatoria per chi pratica gli sport invernali. Lo scrive l’edizione inglese di Forbes. Gli sciatori sono tenuti a stipulare una polizza di responsabilità civile verso gli altri e i loro beni; copertura che può essere acquistata assieme al pacchetto viaggio o, al più tardi, assieme al primo ski pass. La responsabilità del controllo e dei responsabili degli impianti e dei corpi di polizia locale. Acquistate in loco le polizze dovrebbero costare fra i 2 e i 3 euro al giorno ma, spiega Forbes, i prezzi potrebbero essere inferiori se acquistate prima della partenza. Per i trasgressori le multe sono tra i 100 e i 150 euro più la revoca dello skipass. Secondo le stime della rivista fino al prima della pandemia gli incidenti di sci in Italia erano sui 30mila all’anno con 1500 feriti in ospedale e 20 morti.

https://www.forbes.com/uk/advisor/travel-insurance/2022/01/10/italy-makes-winter-sports-insurance-compulsory/

Attenzione alle trappole amorose sui social. La BBC se ne occupa con un dettagliato articolo dopo che le indagini sul rapimento dell’imprenditore veneto in Costa d’Avorio stanno arrivando alla conclusione che l’uomo aveva seguito una pista romantica. Raggirato da una giovane e inesistente ragazza ivoriana, Olivia Martens, l’uomo, che ha 64 anni era partito per l’Africa dicendo alla famiglia che avrebbe raggiunto per qualche giorno una missione umanitaria con cui era in contatto. Ma il taxi che lo prelevò all’aeroporto di Abidjan era anch’esso finto e l’uomo rimase ostaggio per tre giorni  dei rapitori fino a quando il suo telefono è stato intercettato dalla polizia. Secondo BBC altri ricchi uomini europei potrebbero essere stati vittime in vicende analoghe.

https://www.bbc.com/news/world-europe-59965791

Su Cape Gazette, quotidiano statunitense del Dalaware, trovo l’elogio della melanzana rossa di Rotonda, in Basilicata; un ortaggio che, sono sincero, non conoscevo nemmeno io che non vivo più lontano di 350 da Potenza. Nell’articolo apprendo che si tratta di una melanzana simile nella forma a un pomodoro che, a maturazione, raggiunge un colore rosso ciliegia. Leggo che, non essendo amarognola, e non iscurendosi una volta tagliata, come le melanzane comuni, può essere messa in insalata. Il sapore è un mix di melanzana, peperone e pomodoro. La ricetta potentina – scrivono gli americani –  la esige fritta con aglio e menta o ridotta in polpette da servire con le salsicce. La pianta fu portata in Italia durante il periodo coloniale dall’Etiopia. E, altra curiosità che non conoscevo, il nome melanzana deriverebbe da mela insana, cioè mela venuta male, malsana…

https://www.capegazette.com/article/use-red-eggplant-italy-make-gourmet-spread/233245