Ristretto Italiano – 14 maggio 2021

Ristretto Italiano – 14 maggio 2021

Per la prima volta una donna a capo dell’intelligence; apprensione per Berlusconi ancora una volta ricoverato; 75 anni di immigrazione italiana in Belgio ; Sofia Loren continua a farci sognare.

Per la prima volta una donna a capo dei servizi segreti italiani. La notizia rimbalza da un Paese all’altro. Dagli Emirati Arabi, Al Ain scrive: Elisabetta Belloni si occuperà della sicurezza degli italiani in Patria e all’estero, e a lei toccherà anche contrastare lo spionaggio informatico. L’articolo ricorda poi che fu la Belloni a trattare per la liberazione del giornalista italiano Daniele Mastrogiacomo rapito in Afghanistan e che ha una solida formazione diplomatica.

E all’estero c’è apprensione per i continui ricoveri di Silvio Berlusconi, tornato in ospedale per curare i postumi del Covid che lo colpì nello scorso settembre. E’ rientrato dopo solo dieci giorni dalle dimissioni – riferisce la rete televisiva francese BFM. Il servizio ricorda poi le diverse patologie che da tempo affliggono l’ex premier oggi 84enne.

Energia elettrica gratuita, da pannelli fotovoltaici, alle famiglie povere di un rione napoletane. Ne parla Euronews con riferimento all’associazione Famiglia di Maria che da tempo opera a Napoli Est. I pannelli sono installati su un centro giovanile per attività ricreative e doposcuola di modo che gli stessi ragazzi si avvicinino ai temi dell’educazione ambientale.

La Germania promette nuovamente all’Italia di non lasciarla sola di fronte ai migranti. Lo riporta dalla Russia l’agenzia non governativa Regnum citando le parole del ministro tedesco Maas, dopo che il governo italiano aveva sollecitato chiaramente l’Unione Europea a passare dalle parole ai fatti. La Germania già lo ha fatto in passato – ha sottolineato il ministro tedesco durante l’incontro con Di Maio – e continuerà a farlo, ma anche gli altri si devono muovere.

RTBF, la radiotelevisione pubblica belga in lingua francese, dal 26 maggio e fino al 9 giugno, celebrerà i 75 anni di immigrazione italiana con una serie di iniziative che ci riguardano su tutti i suoi media. Ci sarà un lungo speciale su Salvatore Adamo, cantante italo-belga famosissimo in tutt’Europa, uno speciale su dove trovare la migliore pizza in Belgio, documentari sul cinema, la cucina e naturalmente l’immigrazione italiana.

Senza cinema non posso vivere. Le dichiarazioni di Sofia Loren, martedì sera alla premiazione del David, sono state riprese dal Danau Kurier, il Corriere del Danubio. Non so se “Hai la vita davanti a te” sia stato il mio ultima film, ha dichiarato la diva in uno vestito aderente e scintillante – riporta la rivista tedesca – Ricordando il precedente David di circa 60 anni fa l’attrice ha detto “L’emozione è più o meno la stessa”.