Ristretto Italiano – 15 marzo 2022

Ristretto Italiano – 15 marzo 2022

Commozione internazionale per il pulmino di profughi ucraini ribaltato in Romagna: morta una giovane madre. E continuano le traversate del Mediterraneo: 101 afghani diretti in Italia naufragati nell’Egeo. 250mila italiani in meno nel 2021; e per la prima volta le nascite non sono arrivate nemmeno a 400mila.

Alla malasorte non c’è mai fine. Sono numerosissime le testate internazionali che riferiscono dell’incidente occorso al pulmino di profughi ucraini, in viaggio verso Pescara, che si è ribaltato in autostrada all’altezza di Cesena. A bordo c’erano 22 persone, una ragazza è morta sul colpo; gli altri, feriti in modo lieve, hanno potuto riprendere il viaggio su un altro veicolo.

https://www.youm7.com/story/2022/3/14/%D8%A7%D9%86%D9%82%D9%84%D8%A7%D8%A8-%D8%AD%D8%A7%D9%81%D9%84%D8%A9-%D8%AA%D9%82%D9%84-%D9%84%D8%A7%D8%AC%D8%A6%D9%8A%D9%86-%D8%A3%D9%88%D9%83%D8%B1%D8%A7%D9%86%D9%8A%D9%8A%D9%86-%D8%A8%D8%A5%D9%8A%D8%B7%D8%A7%D9%84%D9%8A%D8%A7-%D8%A3%D8%B3%D9%81%D8%B1-%D8%B9%D9%86-%D9%85%D8%B5%D8%B1%D8%B9-%D8%B4%D8%AE%D8%B5/5690514

Non si fermano, intanto, le traversate del Mediterraneo di profughi provenienti dal Nordafrica e dal Medio Oriente. E dal giornale turco Sozcu apprendo che si sono dovuti fermare sull’isola greca di Paros i 101 migranti afghani che si erano imbarcati sulle coste turche, a bordo di una barca a vela e motore, diretta in Italia. L’imbarcazione si è capovolta causa una tempesta nell’Egeo e la guardia costiera è forse riuscita a portarli in salvo tutti. Saranno trasferiti nel campo di Leros.

https://www.sozcu.com.tr/2022/dunya/italyaya-giden-gocmen-teknesi-egede-batti-101-gocmen-kurtarildi-7008101/

Mario Draghi non si candiderà alle elezioni del 2023 – titola dalla Spagna La Voz de Galicia – il che non significa che non possa essere rieletto capo del governo, quanto piuttosto che non ha nessuna voglia di rischiare una campagna elettorale. Per noi, diciamolo, non è una gran notizia; credo che nessuna persona di buon senso pensi che il nostro attuale premier voglia correre nella prossima competizione elettorale nonostante il desiderio di tante forze di centro di poterlo esibire tra i suoi candidati. La coalizione di centrodestra, con la crisi che non si ricompone tra Meloni e Salvini è allo sbando – scrive la testata spagnola – e il centro sinistra, nonostante stia un poco meglio, non ha certo trovato la quadra tra PD e Cinque Stelle. L’articolo si conclude con un apprezzamento dell’attivismo di Carlo Calenda il quale – sempre secondo la Voz de Galicia – starebbe facendo di tutto per avere Draghi nel suo partito, Azione, e lanciare ste stesso come suo luogotenente.

https://www.lavozdegalicia.es/noticia/internacional/2022/03/14/draghi-renuncia-concurrir-comicios-legislativos-2023-italia/0003_202203G14P20991.htm

Col Covid sempre meno nati e sempre più morti: nel 2021 il numero degli Italiani è sceso di oltre 250mila unità e, per la prima volta in assoluto, il numero dei nuovi nati non ha raggiunto i 400mila. I dati resi noti ieri dall’Istat sono stati ripresi anche dall’agenzia britannica Reuters che annota, tuttavia, come il numero dei decessi da Covid fosse stato peggiore nel 2020 con 77mila morti rispetto ai 59mila dello scorso anno. Sempre per morti di Covid siamo il Paese con l’ottavo numero più alto al mondo.

https://www.reuters.com/world/europe/births-italy-hit-record-low-2021-population-shrinks-2022-03-14/

Juan Carlito, l’orso marsicano di 112 kg che a novembre aveva fatto visita a una pasticceria di Roccaraso, continua a tenere l’Abruzzo col fiato sospeso. Grosso e pacioccone com’è gli vogliono tutti bene ma, comprensibilmente, ne hanno anche paura. Purtroppo il tentativo di reinsediarlo nel bosco portando, dopo averlo sedato, a centinaia di km di distanza non è servito: passo dopo passo è tornato in paese vagando per i vigneti e gettando scompiglio nei pollai senza curarsi dei cani. E adesso, tra chi vuole liberarsene e chi firma petizioni per proteggerlo, è stato portato in una zona dove si trovano già altri quattro orsi. Quindi o a Roccaraso non lo vedranno più o, se lui convincerà i nuovi amici a seguirlo, se ne ritroveranno cinque. Gli orsi marziani sono una cinquantina, in tutto, nel mondo.

https://www.t-online.de/nachrichten/panorama/tiere/id_91790258/italien-foerster-fangen-seltenen-problembaer-juan-carrito-ein.html

I turisti nordeuropei, come si sa, hanno fame di sole ed è per questo che le vacanze nel sud del continente sono le preferite. Ed è per questo, come riferisce il giornale olandese Margriet, che un motore di ricerca ha stilato la classifica delle località con il maggior numero di ore di sole, in media, al mese. Domina la Spagna, che vede al primo posto Alicante con 349 ore di sole al mese, ma il nostro sud resta tuttavia in posizioni altissime. Catania è al secondo posto con 347 ore al mese, Messina al quinto con 345, poi ancora Palermo con 340. A parte Nizza, che si trova al settimo posto, tutto il resto è Spagna. Peccato che assieme alle ore di sole non vengano fornite anche le temperature di luglio e agosto, considerati i tristi prima della Sicilia nel 2021.

https://www.margriet.nl/reizen/reis-de-zon-achterna-dit-zijn-de-zonnigste-bestemmingen-in-europa~b7214afd/?referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com%2F