Ristretto Italiano – 17 novembre 2021

Ristretto Italiano – 17 novembre 2021

Il trattato d’amicizia italo-francese per il dopo Merkel. E dagli Stati Uniti Forbes scrive che Roma cresce nella considerazione di Washington. Gli azzurri si sono persi fra Wembley e Belfast e il Qatar resta lontano. Naufragio legge San: per Lady Gaga un disastro.

Italia e Francia pronte a firmare un trattato per mostrare una vicinanza reciproca post-Merkel. Lo scrive dagli Stati Uniti Bloomberg specificando che un accordo come quello che verrà firmato ne ricalca un altro degli anni sessanta. Sicuramente una buona notizia per i settori della difesa, e strategici, dopo gli alti e bassi con il governo Conte durante il quale i due paesi hanno combattuto su tutto, dalle migrazioni alla cultura. Con Draghi la musica è cambiata, lui e Macron si conoscono e stimano dai tempi della BCE, e l’addio di Angela Merkel li porta, insieme, alla ribalta. Convergono su una serie di questioni di politica estera, dal dossier Libia, a Cina e Russia.

https://www.bloomberg.com/news/articles/2021-11-16/italy-france-to-sign-bilateral-quirinale-treaty-next-week

Intanto il politologo americano Loren B. Thompson  scrive su Forbes che l’’Italia cresce nella considerazione degli Stati Uniti anche sotto il profilo della sicurezza militare. Benché non avesse, sinora, mai rappresentato, agli occhi di Washington, ciò che rappresentavano Gran Bretagna, Francia e Germania oggi è più interessante. Questo perché da una parte gli altri alleati stanno diventando baluardi regionali meno utili per fronteggiare la Russia e poi perché la nostra posizione nel Mediterraneo diventa strategica. Aggiungiamo gli investimenti militari non indifferenti, l’affetto derivante da valori condivisi e un’influenza culturale smisurata e ecco che siamo al primo livello dei partner statunitensi, alla pari di Israele e Australia.

https://www.forbes.com/sites/lorenthompson/2021/11/15/italy-is-becoming-more-important-to-us-security-here-are-five-reasons-why/?sh=4e317bc961f5

L’Italia s’è persa tra Wembley e Belfast. E’ questo il titolo di Al Araby dopo il pareggio di lunedì sera con l’Irlanda del Nord. Sono bastati solo quattro mesi – leggo – per passare da una squadra che faceva paura agli inglesi a una impaurita e persa. Jorginho – continua l’articolo – è il simbolo di questa non qualificazione italiana.

https://www.alaraby.co.uk/sport/%D8%A8%D9%8A%D9%86-%D9%88%D9%8A%D9%85%D8%A8%D9%84%D9%8A-%D9%88%D8%A8%D9%8A%D9%84%D9%81%D8%A7%D8%B3%D8%AA-%D8%B6%D8%A7%D8%B9%D8%AA-%D8%A5%D9%8A%D8%B7%D8%A7%D9%84%D9%8A%D8%A7

E dal Belgio Le Soir ribatte: Per l’Italia il Qatar è ancora lontano, molto molto lontano. Assenti dal mondiale 2018, i campioni d’Europa in carica hanno perso in Irlanda il biglietto diretto e ora dovranno nuovamente disputare play-off incerti.

https://www.lesoir.be/406574/article/2021-11-15/litalie-pleure-et-devra-passer-par-de-perilleux-barrages

La partecipazione di Lady Gaga a Che Tempo Che fa è ripresa dall’americana NBC News. Titolo: Lady Gaga definisce il fallimento del disegno di legge antiomofobia italiano un disastro totale. E manda un messaggio alla comunità LGBTQ italiana: siete coraggiosi e gentili, per me una fonte di ispirazione. Scriverò sempre musica per voi e, soprattutto, sarò la vostra portavoce”.

https://www.nbcnews.com/nbc-out/out-pop-culture/lady-gaga-calls-italian-lgbtq-bills-failure-total-disaster-rcna5644

Tutto quello che può servire a un turista straniero su come mangiano gli italiani lo pubblica The Local, il sito sulle notizie dall’Italia in inglese. In sintesi: gli spaghetti non si tagliano, non si mangiano col pane e non andrebbero arrotolati su un cucchiaio; fare roteare la forchetta in senso orario, appoggiandola a un bordo del piatto e prendere pochi fili alla volta che tanto poi ci pensa lei, la forchettata, a diventare gigante. A colazione vince il cornetto; come un croissant ma è un cornetto. Del cappuccino sappiamo tutto: prenderlo fuori dalla colazione è come chiedere una tazza di cereali al pomeriggio. Il caffè a piccoli sorsi, che tanto finisce subito, e va bene anche dopo cena con l’ammazzacaffè. E poi la pizza: forchetta e coltello se sei in pizzeria ma nessuno di dice nulla se prendi la fetta con le mani. La mancia la lasciano in pochi ma nessuno si offende.

https://www.thelocal.it/20211115/how-do-italians-eat-spaghetti-the-local-answers-googles-questions/