Ristretto Italiano – 19 aprile 2021

Ristretto Italiano – 19 aprile 2021

I titoli internazionali che scoraggiano i viaggi in Italia; la politica italiana raccontata da un giornalista spagnolo; gli ex brigatisti rossi sulla via del ritorno; i dodici piatti italiani che gli americani dovrebbero saper cucinare.

Italia meno sicura di Grecia e Spagna per le vacanze estive. Lo afferma il canale bulgaro di Bloomberg TV che cita la politica del tutti-vaccinati su almeno 69 isole greche, e la decisione spagnola di non chiudere mai, nemmeno nei momenti peggiori, Madrid e Barcellona. Prenotare in Italia è molto più rischioso, scrive la testata economica, perché ancora non sappiamo che cosa faranno a giugno.

“La Gran Bretagna apre ma l’Italia resta chiusa”. Questo il titolo errato e fuorviante dell’olandese Algemeen Dagblad uscito pochi giorni fa, il 14 aprile, che parla di un’Italia tutta rossa fino a 30 aprile. Imprecisioni, diciamo per essere gentili, che certo non fanno bene al nostro turismo. A proposito di ciò che si dice di noi.

“Questa è l’Italia – scrive il corrispondente da Roma ai lettori del Pais – Un Paese dove la politica è un’arte e nulla è così grave che non si possa risolvere con un buon affare. Il riferimento è al recente cambio di governo che ha portato Draghi a Palazzo Chigi, un premier che – scrive – non ha però ancora invertito il trend dei contagi. [Poi sottolinea come il nostro ordinamento regionale abbia provocato profonde differenza di diagnosi e cura nelle diverse parti del Paese. Penalizzate sono paradossalmente – scrive ancora – le regioni più ricche e cita la cattiva gestione lombarda. E poi l’eterno dibattito sulla precedenza da dare a salute o economia”]

Il Courrier International, settimanale parigino di attualità, parla delle insistenze italiane, per la restituzione degli ex brigatisti rossi, con pendenze penali, rifugiati in Francia. La ministra Cartabia ha ripreso in mano il carteggio, ha parlato col suo omologo francese, e se i tempi non si dovessero fare troppo lunghi potranno essere rispediti in Italia Pietrostefani, Petrella, Manetti e altri otto.

I dodici piatti italiani che tutti dovrebbero saper cucinare. L’ultimo sguardo, prima di salutarci, al magazine americano Food&Wine, cosa che faccio con piacere in quanto, per una volta, si tratta di ricette veramente nostre. Nell’articolo, che nel pomeriggio posterò sulla pagina FB della community, si insegnano i segreti della parmigiana, le lasagne, le polpette, il risotto, il cacio e pepe. Anche il ragù bolognese e il segreto che non conoscevo, e che farò mio, è di far sudare le verdure per quasi un’ora prima di rosolare la carne.