Ristretto Italiano – 20 marzo 2022

Ristretto Italiano – 20 marzo 2022

Rincari. La via italiana al contrasto del caro energia. Nessun allarme per pasta e farine: inutile svuotare gli scaffali. Rotte dell’immigrazione illegale: da una ONG locale le vere cifre sulle partenze dalla Tunisia. Mondo dello sport sorpreso dalla mancata convocazione di Balotelli 

Ecco il sistema italiano per restituire a imprese e famiglie parte della maggior spesa sostenuta per gas e energia in genere. Lo spiega l’austriaco Kurier. Tassando alcuni degli utili supplementari che i produttori hanno realizzato nell’ultimo anno verranno raccolti fondi da redistribuire agli utenti maggiormente in difficoltà. Come ha spiegato il ministro dell’Economia si tratta di un 10 per cento sui maggiori utili degli ultimi sei mesi rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. E il denaro raccolto andrà a formare quel pacchetto da 4 miliardi e 400 milioni che si aggiungerà agli altri 16 miliardi già spesi per questo scopo negli ultimi sei mesi. Per chi voglia raffrontare il nostro piano rispetto a quello di altri paesi europei il servizio austriaco spiega che Belgio e Paesi Bassi hanno ridotto l’Iva su gas naturale, elettricità e riscaldamento, accise su benzine e diesel. In Ungheria i prezzi erano stati fissati lo scorso autunno. E in Germania è stato raddoppiato il sussidio per il riscaldamento per le famiglie a basso reddito.

Per quanto riguarda il costo del carburante, come riferisce dalla Spagna El Periodico, le tasse su benzina e gasolio verranno ridotte di 25 centesimi al litro.

https://kurier.at/wirtschaft/italien-will-steuer-fuer-zusatzgewinne-von-energieunternehmen/401943184

https://www.elperiodico.com/es/economia/20220318/italia-baja-decreto-precio-gasolina-13396464

Pasta e farine non sono come gas e petrolio ed è almeno prematuro svuotare gli scaffali dei supermercati come sta accadendo in queste settimane. La redazione economica del settimanale brasiliano Istoe riferisce che l’Ucraina ci rifornisce di non più del tre per cento del grano che importiamo, e non più del 13 per cento di mais. Cambiare i mercati dai quali rifornirci non è quindi problematico come lo è per il gas. Germania e Francia possono compensare sui cereali; Stati Uniti e Canada sui fertilizzanti. Oltretutto, a differenza che per le importazioni dalla Russia, bloccate dalle nostre sanzioni, si ritiene che l’Ucraina riesca a continuare a rifornirci ancora per qualche tempo.

https://www.istoedinheiro.com.br/italia-diz-que-pode/

Storie di accoglienza. Un tempo bambina di Chernobyl, Taisia è tornata ospite della famiglia che 26 anni fa, all’età di sette anni, l’accolse. All’epoca per sfuggire a un nemico invisibile come le radiazioni, oggi assieme al figlioletto in fuga dalle bombe. Ne parla il canale portoghese di EuroNews. La famiglia, con la quale in tutti questi anni era stata in contatto è a Ercolano, in provincia di Napoli. Mai avrebbe immaginato di averne ancora una volta bisogno.

https://pt.euronews.com/2022/03/16/26-anos-depois-taisia-regressa-a-familia-de-acolhimento

Rotte dell’immigrazione illegale. La Tunisia si conferma importante Paese di transito per gli africani che cercano una nuova vita in Italia. Il Forum sui diritti economici e sociali della Tunisia ha reso noto che 42mila e 700 immigrati, inclusi 6mila 800 bambini sono entrati illegalmente in Italia negli ultimi cinque anni ma che un numero ben maggiore di persone, 53mila, sono state trattenute. Cifre, ha detto il portavoce del Forum, che non si riflettono nei rapporti ufficiali poiché il Governo di Tunisi sa che si esporrebbe alle pressioni dell’Unione Europea.

https://www.trthaber.com/haber/dunya/son-5-yilda-40-binin-uzerinde-duzensiz-gocmen-tunustan-italyaya-gecti-664273.html

Sta facendo rumore sulle testate sportive di tutto il mondo la mancata convocazione di Mario Balotelli al ritiro in vista dei playoff per il mondiale in Qatar. C’è Chiellini, c’è l’ancora infortunato Bonucci – osserva dalla Spagna Mundo Deportivo – ma Super Mario non c’è. E per giovedì prossimo c’è il primo ostacolo da superare con la Macedonia del Nord a Palermo. In caso di vittoria ci sarà, il 29 marzo, la partita contro la vincente di Portogallo-Turchia.

https://www.mundodeportivo.com/futbol/mundial/20220318/1001769983/balotelli-queda-fuera-lista-italia.html