Ristretto Italiano – 21 giugno 2021

Ristretto Italiano – 21 giugno 2021

Savoia contro Savoia per un potere che non c’è; ricaricate per induzione come i telefonini: svolta alle porte per le auto elettriche; Bracconaggio botanico: cactus del deserto venduti a peso d’oro; Conoscete la cucina d’alta montagna? State con noi

Tradizionalmente il weekend ci dà poche notizie. Domenica è sempre domenica. Rimedio, quindi, occupandomi, in questo inizio di settimana, di un potere che non c’è anche se si comporta come se ci fosse. Parlo dei Savoia.

La monarchia in Italia è stata cancellata 75 anni; ciò non toglie che i pretendenti al trono continuino a litigare fra di loro. Il dito nella piaga lo mette il network televisivo americano ABC che ha ottenuto la prima intervista in assoluto di Vittoria di Savoia, da due anni erede legittima al trono dopo che, in occasione del sedicesimo compleanno, il nonno Vittorio Emanuele, attuale capo della Casa Reale, ha emanato un decreto che apre le porte al trono anche alle donne. Vittoria, stella per ora solo di Instragam, è così la prima donna in mille anni a brillare di luce propria. Il padre Emanuele Filiberto, principe di Venezia, ha affermato che questo è un segno dei tempi. Lei, Vittoria, ha fatto notare come sempre più donne in Europa prendano il trono nei loro Paesi. Ma altri Savoia, a cominciare dal principe Aimone si oppongono. E tutti senza considerare che in Italia la monarchia non c’è.

https://abcnews.go.com/International/young-princess-fights-claim-abolished-throne-italy/story?id=78274162

Il tratto di autostrada che ricarica i veicoli elettrici in movimento, primo in Italia nel suo genere, e primo anche nel mondo, continua a incuriosire le testate straniere. La data di avvio non è ancora nota – scrive dalla Romania la rivista di automobili ProMotor – e probabilmente, aggiungiamo noi, non lo sarà ancora per un po’. Si tratta comunque di un 1050 metri di asfalto, sulla Brescia Milano, in grado di ricaricare le automobili, i bus e le moto in transito come già si fa con gli smartphone: a induzione. Nel progetto, nato in Israele, sono parte attiva Stellantis e Iveco.

https://www.promotor.ro/stiri-auto/primul-drum-din-lume-incarca-masinile-electrice-in-mers-18865187

Mai si sarebbero aspettati, i cileni, che esistesse un bracconaggio botanico. Fino, almeno, al 18 aprile scorso quando, all’aeroporto di Santiago, si sono visti riconsegnare rarissimi esemplari di cactus sottratti dal deserto di Atacama, considerato il deserto non polare più arido del mondo. Piante trafugate da un italiano che vive nei pressi di Senigallia, e che venivano rivendute per cifre attorno al 1200 euro. A casa dell’uomo i carabinieri del nucleo ambientale, hanno trovato decine di esemplari, passaporto, e documenti per almeno sette viaggi effettuati. La decisione dell’Arma di restituirli non ha precedenti. Le piante, dopo una lunga quarantena, saranno reimpiantate nel loro habitat naturale.

https://www.sandiegouniontribune.com/en-espanol/noticias/story/2021-06-18/italia-incauta-cactus-robados-y-los-devuelve-a-chile

Raramente nel nostro Ristretto manca la citazione gastronomica e oggi la prendo da Forbes che dedica un lungo servizio alla cucina d’alta montagna e, in particolare, al Sant’Hubertus di Cassiano, sulle Dolomiti. Lo chef, che vi cucina da 25 anni, è Norbert Niederkofler che si distingue, in particolare, per preparare solo ciò che il suo territorio gli offre al momento. E per i mesi di luglio e agosto coinvolge i turisti nel trekking alla ricerca degli ingredienti per il pranzo di cinque portate servito in una baita d’alta quota. Quindi verdure di oltre 500 tipi, funghi di 2000 diverse varietà, pesce e selvaggina delle foreste e dei laghi attraversati.

https://www.forbes.com/sites/catherinesabino/2021/06/13/why-you-need-to-know-a-lot-more-about-italian-mountain-cuisine/?sh=6645619852ab