Ristretto Italiano – 22 gennaio 2022

Ristretto Italiano – 22 gennaio 2022

Quirinale: Il Presidente è tutto ciò che Berlusconi non è. Torna il fantasma dell’instabilità. Antivaccinisti: alla fine un lockdown tutto per loro. Caffè italiano verso il riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità.

Edizione del nostro Ristretto quasi interamente dedicata alle ormai prossime elezioni del Capo dello Stato, lunedì prossimo. Del resto è di questo, soprattutto, che in questi giorni la stampa internazionale scrive riferendosi al nostro Paese.

L’Italia è pronta a eleggere un nuovo presidente destinato a essere la bussola morale della nazione e Silvio Berlusconi pensa di essere all’altezza. Non va per il sottile la Associated Press, agenzia di stampa statunitense, spiegando che a lui pare irrilevante essere stato condannato per frode fiscale e per questo espulso dal Senato. Per quanto poi riguarda l’esempio morale ancora una volta compare la citazione al ‘bunga bunga’. Poi ancora viene citata l’operazione ‘conta i voti’ affidata a Sgarbi e la difficoltà concreta a superare la soglia dei 500 con le scorribande fuori dall’ovile del centrodestra. Concludendo che un ritiro dalla corsa al Colle sarebbe vista con grande sollievo dai funzionari europei, ancor di più ora col prestigio riconquistato da Draghi.

https://www.miamiherald.com/news/business/article257576838.html

A rincarare la dose arriva poi dall’Argentina Perfil. La figura del Capo dello Stato in Italia – leggo – ha i contorni della perfetta antitesi di chi è e è stato il Presidente di Forza italia. La sua carriera è stata un susseguirsi di promesse non mantenute, i suoi governi hanno visto un aumento considerevole della spesa pubblica senza alcun vantaggio tangibile per gli italiani, senza parlare della storia giudiziaria. Tutte questioni non secondarie se aggiunte alle prevedibili reazioni dell’opinione pubblica in caso di elezione.

https://www.perfil.com/noticias/opinion/carlo-mercurelli-italia-en-busqueda-de-un-poder-neutral-y-preservador.phtml

L’Italia si sta riallacciando con uno dei suoi vecchi demoni, ovvero l’instabilità politica – scrive la testata finanziaria francese Le Revenu. Il rischio è di indebolire il Paese nella sua fase di ripresa – leggo – o almeno questo è ciò che pensano gli investitori a giudicare dall’evoluzione dei titoli di stato decennali e dei BTP. Dal 22 dicembre infatti i tassi sono aumentati vertiginosamente fino a raggiungere l’1,31%, considerando che a febbraio 2021, il mese dell’arrivo di Draghi al governo, erano a 0,33 per cento.

https://www.lerevenu.com/placements/economie/italie-risque-dinstabilite-politique

Il Italia, le elezioni del capo dello stato sono un misto di dietro le quinte, bluff e folclore politico – spiega ai suoi lettori, sempre dalla Francia, L’Avenir. Che ne dovranno trovare uno è certo in quanto il dodicesimo presidente della repubblica, Mattarella, ha detto chiaramente di non volere rimanere nonostante i ripetuti appelli a prolungare il mandato. E quello che da anni sembrava essere il suo successore designato, Mario Draghi, libero dal 2019 del precedente incarico in BCE, ha nel frattempo accettato la guida del governo che non pare bello abbandonare nel mezzo di una crisi sanitaria.

https://www.lavenir.net/cnt/dmf20220121_01655793/l-italie-plongee-dans-le-poker-menteur-de-la-presidentielle

Cappio sempre più stretto sul collo degli antivaccinisti italiani – scrive il quotidiano paraguaiano ABC. Pochissime ormai le attività loro concesse con le ultime restrizioni in vigore dal primo febbraio. Senza certificato di base si potrà entrare solo nei negozi che vendono beni di prima necessità ma non dai tabaccai ne alla posta o in banca per ritirare la pensione.

https://www.abc.com.py/internacionales/2022/01/21/italia-cerca-a-los-antivacunas-que-solo-pueden-comprar-bienes-esenciales/

L’Italia candida all’unanimità il caffè espresso Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. L’annuncio del ministero per le Politiche Agricole è stato ripreso dalla testata Kazaka Tengrinews che precisa che la caratteristica principale dell’espresso italiano è una schiuma, cui sono richiesti requisì chiari, tra i quali l’omogeneità, il color nocciola e una capacità di tenuta di almeno due minuti

https://tengrinews.kz/europe/italiya-vyidvinula-kofe-espresso-spisok-vsemirnogo-naslediya-459824/