Ristretto Italiano – 23 febbraio 2022

Ristretto Italiano – 23 febbraio 2022

Putin l’Ucraina: l’Italia condanna il riconoscimento del Donbass. Inflazione ai livelli più alti da quando c’è l’Euro. Artigiani: sempre più difficile tirare avanti. Università della Libertà: Berlusconi riapre le scuole di partito.

L’Italia condanna il riconoscimento unilaterale del Donbass da parte della Russia. Lo scrive Euractiv riprendendo le parole del ministro Di Maio il quale ha ricordato come non esistano alternative alla strada diplomatica; l’obiettivo è riconoscere la sovranità di Kiev continuando a mantenere buoni rapporti con Mosca. Intanto, precisa l’articolo, quello che dovrebbe essere l’imminente viaggio di Draghi a Mosca non è stato confermato.

https://www.euractiv.com/section/politics/short_news/italy-condemns-russias-unilateral-recognition-of-donbass/

Inflazione italiana ai livelli più alti da quando c’è l’Euro. Lo scrive l’agenzia tedesca di stampa DPA. A gennaio i prezzi al consumo sono aumentati del 5,1 per cento rispetto a gennaio 2021; appena a dicembre il tasso era del 4,2. I costi dell’energia rimangono il principale motore dei rincari, poi c’è la tensione nel commercio internazionale di merci e, non da ultimo l’aumento significativo della domanda di beni come effetto collaterale di un’economia in ripresa. Più economici solo i servizi di comunicazione. L’inflazione in Italia è la stessa dell’intera zona Euro.

https://www.onvista.de/news/italien-inflationsrate-auf-hoechstem-stand-seit-einfuehrung-des-euro-520879959

Gli artigiani italiani danno il meglio di sé ma faticano sempre di più a tirare avanti, Questa volta a scriverlo è il magazine francese Marianne. Presi tra l’incudine della crisi sanitaria e il martello dell’impennata dei prezzi chiudono uno dopo l’altro. E non è più solo questione dei vetrai murantesi. Daniela Accardi, una imprenditrice artigiana dell’abbigliamento spiega all’intervistatore come a quanto già detto ci sia anche la questione delle materie prime che non arrivano. Una crisi che, aggiunta alla già difficilissima concorrenza asiatica, scoraggia ancora di più i giovani a seguire la strada di famiglia. Secondo dati CNA le imprese gestite da giovani sotto i trent’anni sono calate del 42 per cento dal 2011 e, sempre da allora, circa 28mila piccole medie imprese hanno chiuso i battenti.

https://www.marianne.net/monde/europe/italie-lartisanat-en-pleine-crise-entre-pandemie-et-hausse-du-prix-des-matieres-premieres

Abbandonato il sogno del Quirinale e uscito dall’ospedale, Silvio Berlusconi si lancia nell’avventura dell’Università della Liberta, o, più pomposamente Universitas Libertatis. Dalla Francia, Le journal du Dimanche ci spiega che sarà l’edizione, diciamo 4.0, delle scuole di partito del secolo scorso. Un luogo per formare i futuri dirigenti della destra italiana. Lui stesso, Berlusconi, insegnerà finanza. Gli altri docenti saranno avvocati, giuristi, manager e anche due psicologi sessuologi. I loro corsi verteranno sulla comunicazione non verbale. Un’Università che sessualizzerà la politica”, ha ironizzato il Times. Più esplicito The Australian che si chiede se ci saranno seminari di bunga bulga.

https://www.lejdd.fr/International/Europe/en-italie-silvio-berlusconi-prepare-le-lancement-de-son-universite-de-la-liberte-4095219

Il Pendolino ve lo ricordate? L’ETR470, primo treno in Italia a viaggiare a Alta Velocità anche se, al tempo, sulle ferrovie tradizionali? Come scrive il quotidiano zurighese Tags Anzeiger, l’ETR non ha mai conquistato il cuore dei passeggeri; da tempo sostituito in Italia dalle frecce bianche e rosse, il Pendolino fino al 2014 fu utilizzato dalla compagnia Cisalpino per collegare Italia e Svizzera ma, certo non a caso, gli svizzeri l’avevano soprannominato Schissalpino, che in italiano potremmo tradurre come Merdalpino. Tutto questo per dirci che l’odiato convoglio sta per essere sbolognato alla Grecia tramite Trainose, la compagnia acquistata nel 2017 dalle Ferrovie Italiano nel contesto della crisi del debito pubblico. In Italia non rispetta più le normative antincendio, spiega il servizio, ma in Grecia può ancora viaggiare.

https://www.20min.ch/fr/story/litalie-refourgue-de-vieux-pendolino-a-la-grece-749385309195