Ristretto Italiano – 23 luglio 2021

Ristretto Italiano – 23 luglio 2021

G20 sull’ambiente in corso a Napoli; Per l’agricoltura Italia questa è l’estate peggiore degli ultimi dieci anni; Alle lavoratrici italiane 500 euro in meno di pensione rispetto ai colleghi maschi; Lettera di un disperso in Russia recapitata a Barletta dopo 78 anni.

Iniziata ieri a Napoli la due giorni dei ministri dell’ambiente dei 19 paesi più industrializzati del mondo più l’Unione Europea. Trovo la notizia su Associated Press. Obiettivo del governo italiano è preparare le condizioni affinchè la Cop26 di Glasgow, in autunno, possa fare passi concreti per tenere sotto controllo i cambiamenti climatici. |||Gli scienziati affermano che mentre è difficile attribuire tempeste specifiche ai cambiamenti climatici, le condizioni meteorologiche estreme del tipo che hanno causato le inondazioni improvvise diventeranno più gravi e frequenti in un mondo in fase di riscaldamento.

https://apnews.com/article/europe-business-environment-floods-climate-change-2f327ef624a76f25c336c87b7ff1bb72

In Italia la peggiore estate degli ultimi dieci anni causa gli eventi climatici estremi. Lo scrive, da Cuba, Prensa Latina che spiega come nel 2021 gli eventi meteorologici estremi siano stati 517, il triplo dello stesso periodo dello scorso anno.||| L’articolo, costruito su dati forniti da Coldiretti, comunica che, dopo i disastri in Belgio e Germania, ora è allerta meteo in Molise, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Per temporali, inondazioni, tempeste, ondate di calore l’agricoltura dello Stivale oltre 14 miliardi di euro in produzione agricola nel decennio.||| E il cambiamento climatico, conclude il servizio, si abbatte su un territorio sempre più fragile dove l’attività edilizia impermeabilizza di fatto il terreno al ritmo di due metri quadri al secondo.

https://www.prensa-latina.cu/index.php?o=rn&id=463542

La notizia dell’immigrato marocchino ucciso a Voghera, dal proiettile partito dalla pistola dell’assessore alla sicurezza Massimo Adriatici la prendo dal sito marocchino The Desk. La ricostruzione dei fatti è quella che conosciamo: la vittima stava importunando una donna, l’uomo – peraltro ex comandante dei vigili – era nei paraggi e un colpo è partito dalla sua pistola legalmente detenuta. Lui, che ora si trova agli arresti domiciliari ha dichiarato che nel parapiglia è caduto e il colpo è partito accidentalmente. Dichiarazione sulla quale chiunque ha perplessità.

https://ledesk.ma/encontinu/italie-un-marocain-tue-par-balle-par-un-elu-dextreme-droite-une-enquete-ouverte/

Le pensionate italiane hanno un assegno inferiore, nella media, di 498 euro a quello degli uomini. I dati forniti mercoled’ dall’Inps sono arrivati fino in Brasile dove la notizia è commentata dalla Rete Universo. Si riferiscono al primo trimestre del 21 quando l’assegno medio degli uomini è stato calcolato in 1429 euro contro i 931 delle donne. Le pensioni anticipate riguardanti lavoratori italiani sotto i sessant’anni, da gennaio a giugno, sono state 30mila, per i due terzi di uomini.

https://www.bol.uol.com.br/noticias/2021/07/21/aposentadoria-de-mulheres-e-menor-do-que-a-de-homens-na-italia.htm

La lettera di un militare italiano morto in Russia nel gennaio del 1943 arriva a destinazione dopo 78 anni. Trovo la notizia su Radio Podcast Perù e si riferisce a una lettera timbrata, ma mai consegnata, che una appassionata di storia della seconda guerra mondiale ha trovato tra le pagine di un libro nella biblioteca della madre scomparsa da qualche tempo. Si trattava della missiva, quasi un testamento spirituale alla famiglia, di Vincenzo Fugalli; una lettera di quattro facciate, insolitamente lunga per lui, nella quale sembra presagire l’imminenza della morte, sopraggiunta, in effetti, meno di un mese dopo. Anzichè leggerla, commuoversi e ripiegarla in un cassetto la signora, Olga Davini, ha deciso di cercare la famiglia di Fugalli attraverso sociali e TV locali. E l’ha trovata. A Barletta.

https://rpp.pe/mundo/actualidad/la-ultima-carta-de-un-soldado-italiano-caido-en-la-segunda-guerra-mundial-llega-por-fin-a-casa-noticia-1348637