Ristretto Italiano – 28 aprile 2021

Ristretto Italiano – 28 aprile 2021

Mosca risponde all’espulsione degli agenti russi; un miliardo per il nomadismo digitale; l’eremita di Budelli alla BBC; in Sud Corea apre il parco a tema su Pinocchio e Da Vinci.

La Russia ha espulso lunedì un diplomatico italiano. Lo scrive da Mosca la Reuters correlando l’azione all’espulsione dall’Italia di due agenti russi il mese scorso quando ricevettero documenti riservati dal militare Walter Biot. Il fatto che solo un diplomatico sia stato rispedito in Italia viene letto, dall’agenzia britannica, come la volontà da parte di Mosca di non inasprire troppo i rapporti nel momento in cui l’Italia è uno dei pochi Paesi coi quali intrattiene relazioni amichevoli.

La notizia dell’operazione antimafia contro la malavita nigeriana che aveva la sua centrale all’Aquila arriva fino a Cuba dove se ne occupa Prensa Latina. L’organizzazione aveva ramificazioni in quattordici città italiane e straniere e si stava infiltrando nelle attività economiche del Paese inviando i proventi in Nigeria. Ciononostante ha continuato a gestire droga, prostituzione e gioco illegale.

Progetto italiano da un miliardo di euro per attirare i nomadi digitali nelle campagne dello stivale. Ne parla Forbes, dall’America, riconducendo l’iniziativa a uno stanziamento europeo per ripopolare gli oltre 5000mila paesini italiani con meno di 5000 abitanti. E allora via con l’alta velocità digitale in ogni villaggio, di modo che chi può permettersi di lavorare da casa possa abbandonare le metropoli e gli uffici. E l’interesse è molto alto anche all’estero. Il mercato immobiliare – scrive sempre Forbes – nelle zone rurali è aumentato fino al 29 per cento.

E da Londra la BBC dedica un servizio a Mauro Morandi, un anziano italiano che dall’89 si è trasferito sull’isola di Budelli. Ex insegnante di educazione fisica che alla BBC ha detto di essere stato sempre un po’ ribelle, oggi ha 81 anni. Stanco della politica e della società dei consumi pensò di trasferirsi in Polinesia con un catamarano, ma si fermò in Sardegna. Per 32 anni ha custodito il gioiello dalle sabbie rose tenendolo in ordine da sterpaglie e rifiuti portati dal mare; ma ora il Parco della Maddalena, cui l’isola appartiene, gli ha dato lo sfratto. E il professor Morandi se ne andrà; forse su un’isola francese, poco lontano da lì.

Un villaggio italiano, sul modello di Italia in miniatura, sta per aprire in Corea del Sud, nella contea di Gapyeong. Il parco si chiama Pinocchio Da Vinci, occupa una superficie di 30mila metri quadri, e aprirà i battenti il primo maggio. Gli edifici sono a tema e, oltre a presentare scene di Pinocchio e invenzioni di Da Vinci, ripropongono un villaggio medievale italiano e un canale di Venezia. Ha collaborato la fondazione Collodi. Poco lontano c’è Petite France dedicato al Piccolo Principe.