Ristretto Italiano – 28 dicembre 2021

Ristretto Italiano – 28 dicembre 2021

Italia punto di riferimento internazionale sull’Anticovd. 5mila euro di debito pubblico in più sulla testa di ogni Italiano. Pensionati italiani all’estero: provino di essere vivi o niente assegno. Cracco vince un’altra causa contro il critico gastronomico Ottaviani.

L’Italia continua a essere un punto di riferimento internazionale per quanto riguarda il contrasto al Coronavirus se anche dal Sudamerica il Correio do Brasil pubblica i dati del nostro Istituto Superiore di Sanità sui ricoveri in proporzione ai vaccini. Maggiormente a rischio gli ultraottantenni non vaccinati, esposti 85 volte di più della media di finire in terapia intensiva. Poi i dati sull’efficacia del vaccino nel tempo che in cinque mesi scende dal 71,5 al 30,1 per cento nella prevenzione del contagio; rispetto la possibilità di finire in terapia intensiva, invece fino ai cinque mesi è del 92,7 per cento per scendere all’82,2 dopo il 150esimo giorno.

https://www.correiodobrasil.com.br/italia-nao-vacinados-idosos-tem-85-vezes-mais-chance-ir-uti/

Il Covid ha aggiunto 5mila euro al debito pubblico pro capite per italiano. Lo scrive la testata economica Bloomberg, dagli Stati Uniti. L’Italia, che già soffre di uno dei più alti oneri del debito pubblico nel mondo industrializzato ha visto la pandemia farlo salire a 46.400 euro pro capite tra il marzo 2020 e giugno 2021. Da luglio 2021 ha iniziato a ridursi grazie a un aumento del tasso di inflazione e alla riduzione delle misure fiscali protettive che lo avevano spinto in alto.

https://www.bloombergquint.com/onweb/covid-added-5-000-euros-to-italy-s-per-capita-public-debt-chart

Se vorranno continuare a ricevere l’assegno mensile, i pensionati italiani che vivono all’estero dovranno fornire all’inps, entro quattro mesi, la prova di essere ancora vivi. Lo scrive da Londra il Times. Non è una provocazione ma un’esigenza giustificata dalle troppe truffe. CityBank, l’Istituto che gestisce i pagamenti degli italiani all’estero è stata incaricata di procedere alle verifiche che si potranno fornire in videochiamata o recandosi di persona ai consolati. Chi non avrà risposto vedrà l’assegno sospeso dal prossimo mese di agosto.

https://www.thetimes.co.uk/article/prove-youre-alive-pensioners-told-in-drive-to-beat-fraudsters-pfprlr7b6

Servizio dedicato alle bellezze di Bologna sul sito turistico dell’inglese My London. In Italia – leggo – non esistono solo Roma, Venezia, Firenze e Milano. A sole 2 ore di volo da Londra c’è Bologna, una città medievale tra le più sottovalutate del Paese. Numerose le attrattive storie e i punti panoramici, dalla Basilica di Santo Stefano a San Petronio fino alla più antica Università Europea, fondata contemporaneamente a quella di Oxford. E poi la gastronomia: non dimentichiamo, scrive MyLondon, che questa è la patria degli spaghetti alla bolognese… alla bolognese! Spaghetti!!! Il piatto inesistente più famoso al mondo. La pietanza che non c’è.

https://www.mylondon.news/lifestyle/travel/bologna-italy-london-heathrow-stansted-22166029

E Carlo Cracco, intanto, vince una seconda causa contro il suo nemico giurato Achille Ottaviani, ex Direttore della Cronaca di Verona e del Veneto e si porta a casa altri 35mila euro, Lo scrive il britannico Mail. La prima volta il giornalista veronese lo definì “Il Re Sole della Padella” e fu condannato a pagargli mille euro. Questa volta la condanna si riferisce a una recensione di cinque anni fa, alla cena di gala del Vinitaly, quando il cuoco stellato milanese e giudice di Masterchef servì agli ospiti un risotto con pomodoro, limone, cumino e vagyu brasato. Ottaviani scrisse risotto insipido, carne dura, verdure che non si abbinano se non nella follia di una grandezza culinaria inesistente e di ospiti che uscirono per andarsi a rimediare un kebab. Sufficiente a scatenare la furia di Cracco che, da ottimo chef, gli ha servito un’ottima vendetta fredda.

https://www.dailymail.co.uk/news/article-10346885/Italian-celebrity-chef-Carlo-Cracco-successfully-sues-newspaper-criticising-risotto.html