Ristretto Italiano – 29 agosto 2021

Ristretto Italiano – 29 agosto 2021

Kabul, tornato anche l’ultimo volo; Covid, la Sicilia torna in giallo; FCA: produzione a ritmo ridotto per carenza di semiconduttori; Gli antichi romani mangiavano tre volte più pesce di noi.

L’ultimo volo italiano da Kabul è atterrato ieri mattina a Fiumicino. La notizia è riportata dalle maggiori testate internazionali. China News riferisce che l’operazione ha assistito 4832 cittadini afghani e tutti gli italiani interessati a partire. E con queste cifre, sottolinea il quotidiano francese SudOuest, l’Italia è il Paese europeo che ha salvato il maggior numero di cittadini afghani. Ora la speranza resta quella, con l’aiuto delle Nazioni Unite e di altre ONG, di potere esfiltrare altri afgani in pericolo.

https://www.sudouest.fr/international/europe/italie/l-italie-est-le-premier-pays-de-l-ue-pour-le-nombre-d-afghans-evacues-selon-luigi-di-maio-5625152.php

Il Covid non è sconfitto e la Sicilia torna in giallo. E’ una doccia freddina su chi si era illuso di avere archiviato mascherine e precauzioni. E’ la prima volta in due mesi, scrive Euronews, che le misure anticontagio sono reintrodotte nelle regioni italiane e la Sicilia è ora la regione con maggior numero di presenze in ospedale di malati di conoravirus. Cos’altro deve accadere per convincere i miei corregionali a vaccinarsi, ha dichiarato il presidente Musumeci. In Italia il coronavirus ha già ucciso 129mila persone.

https://www.euronews.com/2021/08/27/italian-authorities-reimpose-restrictions-in-sicily-as-covid-19-hospitalisations-rise

E sempre a proposito di Coronavirus la Russia spera che l’Italia riaprirà presto le porte ai turisti. Ne scrive il portale turistico Russia Planet che riferisce di un incontro del ministro Di Maio con il suo omologo a Mosca Lavrov. A oggi dalla Russia possono entrare in Italia solo i titolari di un permesso di soggiorno permanente o chi ha un valido motivo di studio, di cura o di lavoro; e anche loro devono fare 15 giorni di quarantena e un test anticovid.

https://rusplt.ru/society/sergei-lavrov-nadeetsya-na-6128c.html

La produzione automobilistica nello stabilimento italiano di Stellantis a Atessa, nel Chietino, sarà sospesa dalla prossima settimana a causa del mancato arrivo di una consegna di semiconduttori. Nello stabilimento Sevel, Stellantis – la multinazionale cui fa capo anche FCA – produce veicoli commerciali leggeri. Ne dà notizia l’agenzia britannica Reuters; le case automobilistiche dipendono sempre più dai componenti elettrici e affrontano la forte concorrenza dell’elettronica di consumo per l’approvvigionamento dei chip. Un problema che non si risolverà a breve e che potrà avere ripercussioni gravi sui lavoratori di tutti gli stabilimenti. A Pomigliano la ripresa della produzione è stata rimandata.

https://www.reuters.com/business/autos-transportation/stellantis-production-italys-sevel-plant-be-suspended-over-chip-shortage-2021-08-27/

Gli antichi romani che vivevano in prossimità del mare, come a Ercolano e Pompei, mangiavano molto più pesce di quanto lo facciano oggi. Al tema dedica un servizio l’agenzia giapponese Jiji riprendendo le conclusioni di una ricerca condotta dall’università statunitense di York. Un’analisi su 17 resti di adulti recuperati a Ercolano, 11 maschi e 6 femmine, ha evidenziato che l’alimentazione degli uomini conteneva il triplo di pesce rispetto ai loro discendenti di oggi. E quella degli uomini una volta e mezzo più delle donne. Forse perché – considera il team di scienziati – gli uomini erano più coinvolti nelle attività di pesca o anche perché gli schiavi, una volta rilasciati, potevano decidere che cosa mangiare, e i maschi venivano rilasciati in numero maggiore rispetto alle donne. Donne che mangiavano più carne animale, frutta e verdura. Sappiamo anche che il tonno era considerato, all’epoca, un cibo per ricchi.

https://www.jiji.com/jc/article?k=20210827041959a&g=afp