Ristretto Italiano – 3 aprile 2021

Ristretto Italiano – 3 aprile 2021

Scorte vaccini in riserva; J&J anche in farmacia; i dolori di Alitalia; sanzioni per tre juventini; la riconoscenza della Serbia; italiana la donna simbolo della rivoluzione sessuale europea.

 

Ristretto Italiano 3 aprile 2021

L’Italia ha ricevuto oltre quattro milioni di dosi di vaccino in meno rispetto al pattuito nei primi tre mesi dell’anno. Lo scrive il canale spagnolo di Yahoo riferendo le difficoltà in cui alcune regioni si trovano per tenere il passo con il piano nazionale. Al momento sono state somministrare l’84 per cento delle dosi ricevute.

Capital dalla Grecia aggiunge che la Regione Lazio è al lumicino e potrebbe dover smettere di vaccinare a brevissimo se non arriveranno i rifornimenti. E aggiunge che dal 20 aprile nelle nostre farmacie sarà possibile ricevere anche il Johnson and Johnson.

Rilancio sempre più in salita per Alitalia. Dalla Spagna, Preferente titola: “L’Italia minaccia di ignorare Bruxelles e lanciare comunque ITA”. Un po’ – scrivono – come quando un poliziotto ti notifica una contravvenzione e tu lo mandi al diavolo, ma con cautela, per vedere il suo prossimo passo. Fuor di metafora i tre ministri competenti, di fronte alla fermezza della commissaria europea, cercano una nuova strategia ma non cedono.

Multe e sospensioni per i tre giocatori juventini, McKenny, Dybala e Arthur, sorpresi mercoledì sera a una festa a casa dell’americano, nonostante le norme anti Covid. Se ne parla anche all’estero. “Un’incoscienza che pagheranno a caro prezzo” è il commento dei greci di Sport-FM.

Belgrado riconoscente all’Italia per avere sempre sostenuto la Serbia nel suo cammino verso l’Europa e per l’aiuto ricevuto in pandemia. Lo ha detto il ministro Selakovic durante un incontro con Di Maio e lo riporta la radiotelevisione serba. Gli scambi commerciali Italia-Serbia sono stati di tre miliardi e mezzo nel 2020.

Chi è la donna simbolo della rivoluzione sessuale in Europa? Voi chi direste? Per i greci di Iefimerida è un’italiana. Nientemeno che Raffaella Carrà. Segue un lungo articolo sulle sue vicende più note e meno note e tra queste ne ho trovata una che, almeno io non conoscevo: il flirt con Frank Sinatra che la lasciò per Mia Farrow. Con “Tanti auguri” e con “A far l’amore comincia tu” è diventata un’icona sexy – scrivono sempre i greci – e anche oggi, non lontana dagli 80, si definisce “scapola felice” . Scapola al maschile con la “a”. Ma questo è un altro film…