Ristretto Italiano – 30 ottobre 2021

Ristretto Italiano – 30 ottobre 2021

G20 al via: il primo in presenza dopo la pandemia. Il Washington Post paragona Draghi a una Ferrari. Ultimo volo per Blue Panorama: muore un’altra compagnia italiana. Il 29 ottobre di 235 anni fa Goethe scendeva da un pullman a Piazza Del Popolo: cominciava il Viaggio in Italia.

L’Italia ospita il g20 in un quartiere fascista esemplare. E’ questo il titolo del quotidiano on line russo Lenta che, anticipando il vertice romano, cui peraltro Vladimir Putin non sarà presente di persona, si produce in un articolo sulla genesi dell’EUR, un luogo che si distingue  – leggo – per essere stato concepito e costruito su iniziativa di Benito Mussolini. Nelle intenzioni del dittatore italiano, l’Eur sarebbe dovuta essere la città esemplare: strade grandi, grandi giardini, tanti monumentai neoclassici. Costruito a forma di pentagono quasi perfetto il quartiere a sud della capitale fu il meglio che i migliori architetti dell’epoca potessero concepire. Tutto per dimostrare la grandezza del regime fascista all’Esposizione Universale del 1942 che però, causa seconda guerra mondiale, non si tenne mai. Del ventennio – ricorda il giornale russo – oggi all’eur resta solo un monumento di Mussolini a cavallo circondato da Soldati.

https://lenta.ru/news/2021/10/27/getyourselfcomfortable/

Ciò che i 19 capi di stato arrivati a Roma, per la prima volta in presenza dopo tanti mesi, troveranno – scrive il Washington Post – è un Paese in profonda trasformazione per merito di quel banchiere, recuperato da un pensionamento fatto di golf e relax, del quale tutti gli esperti parlano in modo entusiastico, descrivendolo come un primo ministro al di sopra della mischia e con una credibilità grandemente superiore a quella dei suoi predecessori. Una specie di Ferrari – scrive ancora la testata americana – che corre veloce.

https://www.washingtonpost.com/world/europe/mario-draghi-g20-italy/2021/10/28/458420e0-37f1-11ec-9662-399cfa75efee_story.html

Un’altra compagnia aerea italiana muore, uccisa dal Covid. Si tratta di Blue Panorama e ne parla la rivista turistica spagnola Preferente. Di proprietà del gruppo Uvet, Blue Panorama ha smesso di volare lasciando gli aerei fermi negli scali e i passeggeri prenotati, assieme ai 500 dipendenti, in attesa di spiegazioni e soluzioni. Nata nel 1998, la compagnia trasportava circa 300mila passeggeri l’anno su rotte soprattutto turistiche: Caraibi, Messico e Cuba con numerosi scali; nota anche come Luke Air possiede tre velivoli A330 per il lungo raggio e 8 b737 per il medio e corto.

https://www.preferente.com/noticias-de-transportes/noticias-de-aerolineas/el-covid-acaba-con-la-italiana-blue-panorama-313275.html

L’Inter libera Christian Eriksen, che secondo le regole italiane non può giocare in Serie A con un defibrillatore nel petto, e si dice disposta a aiutarlo a entrare nel club di un Paese che non ha regole così restrittive; per esempio i Paesi Bassi. Lo scrive la testata olandese Nos. Il campione danese, come ricordiamo, cadde svenuto sul campo durante, davanti a uno stadio tutto esaurito e a migliaia di telespettatori, per un disturbo cardiaco. Praticamente resuscitato dai colleghi si riprese completamente in ospedale dove fu sottoposto all’impianto di un defibrillatore permanente. Il club milanese si aspetta di essere risarcit0 dalla Uefa per la perdita e parla di un contratto del valore di 18 milioni e 300mila euro.

https://nos.nl/artikel/2403547-serie-a-staat-terugkeer-eriksen-niet-toe-inter-opent-deur-voor-vertrek

Dalla Germania Deutshlandfunk dedica un bell’articolo all’Italia conosciuta da Goethe 235 anni fa, quando dalla Turingia arrivò a Roma proprio il 29 ottobre del 1786. Aveva 37 anni, racconta la testata, era pieno di gioia di vivere e nel suo diario scrisse: “Sono finalmente arrivato nella capitale del mondo”. A Weimar aveva lasciato tutti i suoi incarichi di ministro e partì per il sud sotto falso nome. Ebbe una crisi esistenziale, la vita condotta fino a quel momento non lo interessava più. Sceso dal pullman a piazza del popolo, trovò alloggio a via del Corso 18, in una comunità di artisti tedeschi. Raccontava che nella casa non c’era un forno, c’era però un grande letto che alla fine lo appagò molto di più. Il Viaggio in Italia, del quale scrisse molti decenni dopo, durò per quasi due anni e gli costò 7mila talleri, 35 volte lo stipendio annuo di un insegnante.

https://www.deutschlandfunk.de/vor-235-jahren-ankunft-in-rom-goethes-sehnsucht-nach-italien.871.de.html?dram:article_id=504813

 

G20 al via: il primo in presenza dopo la pandemia. Il Washington Post paragona Draghi a una Ferrari. Ultimo volo per Blue Panorama: muore un’altra compagnia italiana. Il 29 ottobre di 235 anni fa Goethe scendeva da un pullman a Piazza Del Popolo: cominciava il Viaggio in Italia.