Ristretto Italiano – 4 agosto 2022

Ristretto Italiano – 4 agosto 2022

Elezioni. Ecco le promesse che Giorgia Meloni non potrà mantenere. Serbia-Kosovo un conflitto che per l’Italia potrebbe essere peggiore di quello ucraino. Aveva fatto fortuna con le mascherine il miliardario inglese morto a Porto Cervo.

Se Giorgia Meloni vincesse le elezioni l’Italia avrebbe il governo più di destra della sua storia repubblicana, ma definire Fratelli d’Italia come fascisti, o neofascisti, è una rappresentazione ingannevole, un’etichetta sbagliata. Lo scrive l’edizione europea di Politico, la prestigiosa rivista americana di analisi geopolitica. Gli obblighi internazionali dell’Italia – continua l’articolo – lasciano ben poco spazio al radicalismo; per questo un governo di destra potrà non piacere ma non sarà una catastrofe. E il fatto che Fratelli d’Italia raccolga il sostegno di elettori poco istruiti, e che questi si aspettino soluzioni economiche poco realizzabili, potrà scatenare reazioni imprevedibili.

https://www.politico.eu/article/italy-fascist-giorgia-meloni-mario-draghi-silvio-berlusconi-matteo-salvini-racist-mussolini-election/

Serbia-Kosovo: un conflitto nel quale l’Italia potrebbe essere coinvolta, suo malgrado, con gli oltre seicento soldati italiani schierati i sotto bandiera Nato. Ne scrive dalla Romania Capital. Le ragioni del conflitto, nonostante il pretesto delle targhe automobilistiche – leggo nel servizio – affondano le radici nella guerra che 23 anni fa portò ai bombardamento Nato in Serbia; e oggi gli equilibri sono ancora più delicati. La Serbia vede nel Kosovo la culla della sua storia e della sua cultura, la ‘grande madre’ del mondo slavo ortodosso, e va anche ricordato che il governo di Belgrado è stato uno dei pochissimi a rifiutare le sanzioni contro la Russia. E proprio ieri da Mosca la solita Maria Zacharova ha parlato contro Pristina. Quindi, sempre secondo Capital, siamo sull’orlo di un baratro che rischia di sfociare in un conflitto anche peggiore di quello ucraino con l’Italia che già ha il contingente più rilevante in ambito Nato-Kfor e che a settimane dovrebbe riprendere il comando come da rotazione programmata. 

https://www.capital.ro/conflictul-dintre-kosovo-si-serbia-serveste-intereselor-rusiei-cum-ar-putea-fi-italia-implicata.html

E’ il miliardario tedesco-britannico Dean Kronsbein la vittima dell’incidente mortale, domenica sera scorsa, nelle acque antistanti Porto Cervo. Come riporta il Daily Mail, l’uomo, che aveva 61 anni, era a bordo del suo yacht, 21 metri, quando, per schivare un’altra imbarcazione, si è schiantato contro le rocce. La moglie e la figlia sono rimaste gravemente ferite. L’uomo d’affari era il proprietario e fondatore di Ultrafilter Medical, un’azienda che ha fatto una grande fortuna, in epoca di Covid, producendo le mascherine per il servizio sanitario inglese. Ed è stato proprio nel 2020, precisa il Mail On Line, che acquistò una casa di quattro camere in una delle aree più esclusive della Sardegna.

https://g7.news/noticias/2022/08/02/milionario-britanico-dono-de-empresa-de-mascaras-covid-morre-em-acidente-de-iate-na-italia

La tradizionale gara delle mangiatrici di banane che da quasi mezzo secolo si tiene a Monferrato di Nimis ha superato i confini del Friuli e ha fatto parlare di sé anche il France Courrier International. Inutile spiegarvi di che cosa si tratti, soprattutto se vi dico che si tiene ogni due agosto, festa riconosciuta del maschio e della virilità. E le polemiche che oscillano, come ogni anno, tra accuse di sessismo e difese di una innocente goliardia, hanno portato quest’anno a una partecipata raccolta di firme on line. 

https://www.friulioggi.it/nimis/gara-mangiatrici-banane-nimis-polemiche-2-agosto-2022/

Dagli Stati Uniti, Business Insider indica ai turisti americani in partenza per l’Italia quali sono i piatti da loro erroneamente considerati italiani e come sostituirli. E’ noto, infatti, come gli immigrati nel corso dei decenni del ventesimo secolo abbiano riadattato le nostre ricette a ciò che era disponibile là. E anche come, di fronte alla maggiore abbondanza americana, abbiano indebitamente arricchito piatti che sarebbe stato preferibile mantenere semplici. Dimenticate allora gli spaghetti con le polpette e, in Italia, nel caso, chiedete le polpette al sugo: saranno più piccole, meno ricche di ingredienti, più leggere. Stesso discorso per il pollo alla parmigiana, ovvero una panata di pollo fritta appoggiata su un piatto di spaghetti al pomodoro e servita con una mozzarella sciolta in cima. In Italia chiedete una Milanese con patatine e non vi pentirete. Dimenticare poi le fettuccine Alfredo, tagliatelle ai mille formaggi, e sul menù cercate una buona cacio e pepe. E il pane all’aglio, quello imburrato pesantemente e cosparso di agli tritato e sale sostituitelo con una bruschetta, con o senza aglio e con il vero olio d’oliva. E buon soggiorno!

https://www.businessinsider.de/leben/michelin-sternekoch-raet-von-diesen-italienischen-essen-ab-r16/