Ristretto Italiano – 4 maggio 2021

Ristretto Italiano – 4 maggio 2021

Recovery Plan: gli inglesi si compiacciono di essere usciti; Inter e scudetto, tutti ne parlano; la seduzione del Colosseo e la prima pizza automatica.

“Grazie al cielo siamo fuori! L’Italia chiede urgentemente 140 milioni di sterline” Titolo di pessimo gusto del britannico Daily Express, riferito a un presunto vantaggio di avere abbandonato l’Unione Europea, e titolo acchiappaclick – il mio compreso – dal momento che nessuna polemica appare poi nell’articolo dove si spiega, correttamente, come funziona il Recovery Fund e perchè l’Italia abbia bisogno di così tanto denaro.

Finita dopo nove anni la supremazia juventina. L’Italia ha un nuovo campione quattro turni prima della conclusione del campionato. Il titolo (che non comprende il nome del nuovo campione ma solo di quello uscente) è del bosniaco Slobodna. Per l’Inter, scrive il giornale di Sarajevo, grazie anche ai croati Perisic e Brozovic è il diciannovesimo titolo assoluto e il primo dal 2010.

Rimbalzata per settimane, da un porto all’altro, la nave portacointainer italiana con a bordo il corpo senza vita del comandante morto durante la navigazione. Divieto di sbarco in Malesia, a Singaopore e Indonesia per il timore che l’uomo, 62enne, fosse morto di Covid. Ne parla il Bollettino Marittimo, testata registrata in Canada, sottolineando come questa pandemia ci stia togliendo umanità. // Quest’uomo ha avuto un attacco di cuore? Si era vaccinato prima di salpare dal Sudafrica? Nessuno lo sa ma, soprattutto, nessuno lo vuole.

Il progetto di ricostruzione di parte del Colosseo, annunciato dal ministro Franceschini, ha fatto, come è naturale, il giro del mondo. Mi fermo subito oltreconfine e prendo la notizia da Swiss Info. L’Arena dell’anfiteatro romano dovrebbe essere visitabile, così com’era nell’antichità, già dal 2023. //Saranno utilizzati teli di legno mobili e verrà sfruttata la ventilazione naturale dei passaggi sotterranei. Monumento patrimonio dell’umanità, il Colosseo è stato visitato, fino alla chiusura per pandemia, da 20mila turisti al giorno.

La pizza a gettone inaugurata a Roma incuriosisce gli olandesi di AD. “Romani scettici sulla macchinetta della pizza”, titola il servizio nel quale l’articolista spiega il funzionamento – è un po’ come prendere il caffè che lo vedi macinare e preparare – e chiede un giudizio a un ragazzo che ne ha appena presa una al salame piccante. “Passabile” dice il tipo che però lamenta la base troppo cotta. // Del resto qui la pizza è come il caffè, ognuno la vuole a modo suo e la macchina ne fa solo quattro standard. La cosa che mette tutti d’accordo è che la puoi mangiare calda a qualsiasi ora del giorno e della notte.