Ristretto Italiano – 4 maggio 2022

Ristretto Italiano – 4 maggio 2022

Duecento euro alle famiglie a basso reddito: di nuovo i riflettori internazionali su Draghi. Lavrov su Rete4: ammonimento di Bruxelles. Torino Mirafiori taglia altri 1200 posti di lavoro. Europei del 32: aumentano le chances per l’Italia.

Il pacchetto di aiuti varato lunedì dal governo porta ancora una volta i riflettori internazionali su Draghi e sul nostro Paese. Da Singapore ne scrive lo storico The Straits Times. Una serie di interventi economici per proteggere imprese e famiglie dall’aumento dei costi energetici. 14 miliardi che riguarderanno le garanzie statali sui prestiti bancari oltre a un contributo di 200, una tantum, per milioni di famiglie a basso reddito; nuovo esborso che va ad aggiungersi ai 15 miliardi e mezzo di euro già stanziati per far fronte agli aumentati prezzi di elettricità, gas e benzina. Circa sei miliardi saranno recuperati tassando i profitti extra delle aziende energetiche dovute all’aumento dei prezzi dei carburanti; un 10 per cento destinato a salire a 25. Altri sei miliardi proverranno dal margine di manovra per le maggiori entrate fiscali e per una spesa minore di quella preventivata.

https://www.straitstimes.com/world/europe/italy-passes-20-billion-aid-package-focused-on-energy-relief

La Commissione Europea insiste nel raccomandare a tutti i media dell’Unione di non farsi portavoce della propaganda russa. Ne scrive Euractiv spiegando che l’intervento di Bruxelles si è reso necessario dopo la discussa intervista dell’italiana Rete4 al ministro degli esteri di Putin. Parlando al conduttore Giuseppe Brindisi, Sergei Lavrov ha definito fake il massacro du Bucha citando poi presunte origini ebraiche di Adolf Hitler per poi per citare Zelensky, che le origini ebraiche le ha per davvero, di filonazismo. Il portavoce della commissione sui temi della comunicazione, Johannes Bahrke, ha ricordato che le emittenti degli Stati europei non devono consentire l’incitamento all’odio, alla violenza e alla propaganda russa nei loro talk show. Il 2 marzo scorso l’Unione Europea ha temporaneamente bandito i canali di Sputnik e di Russia Today.

https://www.euractiv.com/section/politics/short_news/%E2%80%8Beu-warns-italian-media-not-to-favour-russian-propaganda/

Disappunto anche in Israele, come riferisce il canale internazionale di Ansa, tanto che l’ambasciatore russo a Tel Aviv è stato convocato per chiarimenti. Il livello più basso di antisemitismo – ha dichiarato furioso il presidente della Yad Washem – è accusare gli ebrei di antisemitismo”.

https://www.ansa.it/english/news/politics/2022/05/02/lavrov-jewish-hitler-claim-on-italian-tv-angers-israel_1c42c63a-d7f7-496f-87b9-129aef40a030.html

Altri 480 posti di lavoro tagliati a Mirafiori entro l’anno in corso secondo un accordo firmato tra Stellantis e i tutti i sindacati, tranne la Fiom-Cgil. L’agenzia di stampa inglese Reuters riferisce che un precedente accordo per oltre 700 esuberi volontari era stato raggiunto a febbraio per un totale di 1200 posti di lavoro in meno. Stellantis attualmente in Italia impiega circa 50mila persone.

https://wtvbam.com/2022/05/02/stellantis-unions-agree-further-480-voluntary-exits-in-italy/

Dopo l’esclusione della Russia aumentano le possibilità, per l’Italia, di vedersi assegnati gli europei di calcio per il 2032. Ne scrive Calcio Mio dalla Francia precisando che resta comunque in competizione la Turchia. L’Italia ha già ospitato gli Europei nel 1968 e nel 1980.

https://www.calciomio.fr/les-espoirs-de-litalie-daccueillir-leuro-2032-augmentent-apres-le-refus-de-la-russie-id-136003

Ecco quali sono, secondo il Times of India, i dieci cibi italiani che gli italiani non mangiano. Si comincia col pane all’aglio, diffusissimo nel mondo ma non in Italia. Poi la pizza preferita dagli americani, la Peperoni, ovvero con il salame piccante. Ancora la salsa marinara di pomodoro e basilico che gli stranieri aromatizzano al curry. E via con i bastoncini di mozzarella impanata e fritta (roba americana che gli italiani spesso non hanno nemmeno mai sentito nominare), le Fettuccine Alfredo, piene di panna che noi rarissimamente usiamo, la parmigiana di pollo (dove il pollo sostituisce le melanzane), il condimento italiano nel quale, per condire le verdure, all’olio aggiungono erbe e spezie di ogni tipo compreso lo zucchero, e la pasta con le polpette. Quella però a me piace molto. Forse non sono del tutto italiano… A domani

https://recipes.timesofindia.com/web-stories/10-italian-foods-that-they-dont-eat-in-italy/photostory/91262739.cms