Ristretto Italiano – 5 aprile 2022

Ristretto Italiano – 5 aprile 2022

Turismo pasquale: causa rincari e incertezze per il futuro, più della metà di chi aveva prenotato ci ha rinunciato. Bimba abruzzese ritrovata nel bosco, restano tanti interrogativi. Ragazze col velo: arriva in Italia il primo concorso di bellezza europeo solo per loro.

Nuova doccia gelata sul turismo italiano. Gli italiani tirano il freno a mano per le vacanze pasquali e quelle estive – titola dalla Germania Deutche Welle. Degli otto milioni di italiani che avevano programmato una vacanza negli ormai imminenti giorni di Pasqua, solo  quattro milioni, ad ora, hanno prenotato da qualche parte; la metà nella regione di residenza per un massimo di tre giorni. E Pasqua è fra una decina di giorni. La voglia di partire è stata raffreddata dal costo della benzina, dalla preoccupazione per la guerra, meno per il coronavirus. Per quanto riguarda l’estate, poi, otto intervistati su dieci in un’indagine di Confcommercio hanno dichiarato che ridurranno il tempo di ferie causa l’aumento dei prezzi. Nel 2021 le aziende turistiche italiane che hanno chiuso sono state 4116.

https://www.dw.com/el/%CE%B9%CF%84%CE%B1%CE%BB%CE%AF%CE%B1-%CF%80%CE%B1%CE%B3%CF%89%CE%BC%CE%AD%CE%BD%CE%BF%CF%82-%CE%BF-%CE%B5%CF%83%CF%89%CF%84%CE%B5%CF%81%CE%B9%CE%BA%CF%8C%CF%82-%CF%84%CE%BF%CF%85%CF%81%CE%B9%CF%83%CE%BC%CF%8C%CF%82-%CE%B5%CE%BD-%CF%8C%CF%88%CE%B5%CE%B9-%CF%80%CE%AC%CF%83%CF%87%CE%B1/a-61346150

Il paradiso dell’inquinamento in Italia. E’ così che il canale bulgaro di Bloomberg TV descrive il litorale toscano a sud di Livorno, i famosi quattordici chilometri di spiagge bianche di Rosignano; spiagge che diresti caraibiche se non sapessi che lo sbancamento è provocato dagli scarichi in mare degli scarti di produzione del carbonato di sodio. Un litorale che dal 1999 è inserito tra le aree più inquinate del Mediterraneo. E ora, denuncia il servizio di Bloomberg, la belga Solvay, in Italia da 110 anni, ha ottenuto una nuova autorizzazione per i prossimi 12 anni.

https://www.repubblica.it/green-and-blue/2022/03/26/news/solvay_spiagge_bianche_rosignano_inquinamento-342829196/

Felicitazioni anche dallo spagnolo El Mundo, alla polizia di Stato Italiana, per il veloce ritrovamento di Nicole, la bambina di 5 anni che sabato sera era sparita da casa a Sant’Angelo Limosano, in provincia di Campobasso. Nicole è stata trovata tra i rovi della foresta vicino a casa domenica mattina durante una battuta in elicottero senza mostrare segni di assideramento nonostante in zona fosse caduto qualche fiocco di neve. Restano però alcuni punti da chiarire tra la denuncia della madre, la quale ha dichiarato che la piccola aveva eluso la sua sorveglianza, dopo un rimprovero, e si era allontanata con una semplice tutina, e l’abbigliamento di quando è stata ritrovata con un giaccone rosa e il cappuccio a coprirle la testa. Nicole oltretutto al momento dell’arrivo dell’elicottero era in piedi e non appariva per nulla spaventata, come se sul posto fosse stata portata da poco.

https://www.20minutos.es/noticia/4980566/0/hallada-viva-nina-desaparecida-junto-a-un-bosque-en-italia/

Sarà grazie all’iniziativa dell’algerina Assia Balahah, fondatrice e presidente del Movimento delle donne musulmane in Italia, che il nostro Paese sarà il primo in Europa a ospitare Miss Hijab ovvero, nella definizione originale “Sentirsi una regina nell’Hijab. Diventa un modello sociale”. L’iniziativa, spiega la testata tunisina Ecco Rourk, è datata per affrontare le sfide delle ragazze e delle donne musulmane di fronte all’ondata crescente di rifiuto del velo islamico; sono sempre di più, infatti, le immigrate che ignorano i precetti dei Paesi di provenienza scegliendo di vestirsi all’occidentale. Quello che cerco – ha dichiarato l’organizzatrice – è riaffermare il vero significato del velo che non è solamente un abito islamico ma rappresenta il nostro modo di essere. Al concorso Regina con l’Hijab potranno iscriversi tutte le donne tra i 14 e i 25 anni. Oltre alla bellezza esteriore – recita il bando – la giuria valuterà gli elementi che definiscano la vincitrice un modello di donna.

 

https://www.echoroukonline.com/%D8%AC%D8%B2%D8%A7%D8%A6%D8%B1%D9%8A%D8%A9-%D8%AA%D8%B7%D9%84%D9%82-%D9%85%D8%B3%D8%A7%D8%A8%D9%82%D8%A9-%D9%83%D9%88%D9%86%D9%8A-%D9%85%D9%84%D9%83%D8%A9-%D8%A8%D8%A7%D9%84%D8%AD%D8%AC%D8%A7%D8%A8

Ecco il segreto per comprar casa in Italia. Ce lo spiega da Londra lo storico Spectator che, escludendo le pubblicizzatissime campagne delle case a un euro, ha indagato su chi investe in immobili in Italia e mediamente per quanto. Scoprendo che circa 30mila britannici si sono trasferiti da noi privilegiando Lombardia, Lazio e Toscana e poi nel Sud dove le proprietà rurali sono più convenienti. Dopo la Brexit gli immigrati britannici sono un po’ calati mentre aumenta il numero di olandesi e tedeschi; tutti compratori che mediamente spendono 506mila euro a immobile. Attenzione però, avverte The Spectator, che la campagna di sgravi al 110 per cento ha fatto letteralmente scomparire le imprese di ristrutturazioni che sono arrivate a prendersi anche due anni di tempo per darti retta.

https://www.spectator.co.uk/article/the-secret-to-buying-in-italy