Ristretto Italiano – 7 aprile 2022

Ristretto Italiano – 7 aprile 2022

Italia e Russia: una storia d’amore non ancora finita. Draghi lunedì prossimo a Algeri per firmare il nuovo accordo sul gas. Primo in Italia, Giovanni Ferrero è il 36esimo uomo più ricco del mondo. Trevinano: il microscopico villaggio del viterbese che si è aggiudicato una pioggia di milioni dall’Europa.

Italia e Russia: una storia d’amore che non è ancora finita. Il titolo è dell’autorevole rivista statunitense di analisi geopolitica Politico. Il lungo articolo comincia con la marcata assenza di deputati e senatori in Aula il giorno che Zelensky ha parlato al Parlamento Italiano, segnale rivelatore che, anche dopo l’invasione dell’Ucraina, il Cremlino ha ancora molti amici in Italia. Amici che non si annidano solo fra comunisti ed ex come ai tempi dell’Unione Sovietica; nel partito russo, oggi, ci sono solo italiani che si riconoscono nei partiti populisti e, soprattutto, della destra. E se, secondo un recente sondaggio, il 12 per cento degli italiani ritiene giustificata l’invasione russa, la cifra sale al 36 per cento fra gli elettori di destra. Mario Draghi, conclude l’articolo, è il primo leader italiano a manifestare ferme posizioni anti Putin; anche negli anni successivi all’annessione della Crimea l’Italia era considerato il Paese più timido dell’Unione Europea verso Mosca.

https://www.politico.eu/article/italy-russia-love-affair-no-end/

Draghi che, come apprendiamo dalla spagnola ABC, sarà lunedì prossimo in Algeria per ratificare il nuovo accordo energetico che dovrebbe aiutarci ad allentare la nostra dipendenza da Mosca.

https://mail.google.com/mail/u/1/#inbox/FMfcgzGmvnvxnpnNTCmzXxQMdFtMHPTq

Giovanni Ferrero, il Re della Nutella, si conferma l’italiano più ricco con una fortuna stimata in 36 miliardi e 200 milioni di dollari. La notizia è stata diffusa da Forbes nella sua classifica annuale dei Paperoni mondiali; a livello globale Ferrero è al 36esimo posto. Nella top four nazionale secondo si piazza Leonardo Del Vecchio, 52esimo mondiale, con 27 miliardi e tre. Terzo Armani e quarto Berlusconi, entrambi con patrimoni stimati fra i sette e gli otto miliardi.

https://www.ansa.it/english/news/2022/04/05/nutella-king-ferrero-italys-richest-man_e98d58bf-2a5c-469f-acad-9d952ccc3ab9.html

Tre mesi nelle sale prima che un film possa essere programmato in streaming sulle piattaforme digitali. Dalla Gran Bretagna, Screen Daily plaude alla decisione del governo italiano di istituire per legge un periodo di tempo durante il quale le novità cinematografiche potranno essere viste solo nei cinema; in Francia è di un anno. Si spera così di restituire un poco di ossigeno alle sale cinematografiche che uscite da due anni di Covid si trovano in gravissime difficoltà finanziarie. Nel frattempo, peraltro, e per le stesse ragioni, le piattaforme si sono consolidate e moltiplicate ingenerando negli spettatori l’abitudine di continuare, anche ora, a vedersi i film da casa.

https://www.screendaily.com/news/italy-introducing-blanket-90-day-theatrical-window-for-state-backed-films/5169339.article

E rimanendo al cinema noto, dall’agenzia iberica EFE, che c’è una grande attesa anche in Spagna per l’uscita, oggi, di Piacere di Conoscerti, il film autobiografico di Laura Pausini nel quale lei immagina quale sarebbe potuta essere la sua vita se Sanremo non le avesse aperto il portone del successo. Un inno, commenta l’agenzia di stampa madrilena, all’antidivismo.

https://www.efe.com/efe/espana/cultura/laura-pausini-llega-al-cine-gracias-a-un-sueno-y-para-dar-una-leccion/10005-4777544

Trevinano, il borgo italiano che ha appena vinto la lotteria europea. Ma ora viene il difficile. Il titolo di Bloomberg si riferisce al microscopico villaggio di Trevinano, frazione di Acquapendente, nell’alto Viterbese, vicino a Bolsena. 142 residenti, la fazione si è da poco aggiudicata una sovvenzione di 20 milioni di euro del Recovery Fund per contrastare lo spopolamento. L’elargizione entra nel progetto Europeo per il rilancio delle zone più deboli dell’Unione. E Trevinano i criteri li soddisfa tutti: Difficile da raggiungere, a due ore e mezza di macchina da Roma per strade tortuose, mancano scuola e ufficio postale. Resistono due ristoranti ma aprono solo nel fine settimana. Ora, spiega il servizio, tra le intenzioni della sindaca di Acquapendente c’è quella di trasformarlo in un centro di promozione per l’artigianato. Oltre a quello dia fruttare, turisticamente, la sua posizione sulla via Francigena, il percorso storico che portava i pellegrini diretti in Terrasanta da Canterbury a Lecce.

https://www.bloomberg.com/news/features/2022-04-06/italian-village-seeks-economic-legacy-with-eu-recovery-funds

 

Tags: