Ristretto Italiano – 7 maggio 2021

Ristretto Italiano – 7 maggio 2021

Visti dall’estero: L’ergastolo ai turisti americani che uccisero Cerciello Rega; il mondo si commuove per Luana morta in fabbrica; Kalimnos, isola non più covid free; la conduttrice inglese alle prese con Daje Roma.

La notizia dell’ergastolo per gli assassini di Mario Cerciello Rega la prendo dalla TV di San Francisco KSTS. “Due residenti della Baia – scrive il titolo – condannati all’ergastolo per l’omicidio di un ufficiale in Italia”. I due giovani turisti californiani, Finnegar Elder e Gabriel Hiorth, sono stati processati per omicidio, tentata estorsione, aggressione, detenzione di un coltello, resistenza a pubblico ufficiale. Alla pronuncia della sentenza – si dice ancora nel servizio – mente Elder veniva portato via dall’aura il padre gli ha gridato Finnegan I Love You

Dalla Spagna El Periodico parla dell’orribile morte sul lavoro di Luana D’Orazio, la giovane operaia tessile schiacciata da un rullo a Prato. Le tragedie sul lavoro, commenta la testata madrilena, sono aumentate quest’anno in Italia dell’11,4 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nella stessa zona della Toscana, tre mesi fa, aveva perso la vita un lavoratore tunisino.

Non più Covid-Free. Il giorno dopo l’allentamento delle misure in Grecia, dove il lockdown è durato ininterrottamente per sei mesi, l’isola di Kalimnos va in quarantena. La notizia è stata diffusa da Reuters. Lunedì la Grecia ha iniziato l’utilizzo del pratica vaccino monodose Johnson and Johnson.

Il Totenhamm pagherà metà dello stipendio di Mourinho. Ne scrive dal Portogallo Tribuna Expreso rilanciando la notizia che il connazionale, per il primo anno, per arrivare ai 18 milioni pattuiti, ne riceverà sette dalla Roma e gli altri nove dal Totenhamm come buonuscita.

E a proposito di Mourinho ha fatto il giro del web, qui in Italia, il modo in cui una cronista inglese ha pronunciato Daje Roma, e poi si è chiesta che cosa significhi quella parola. Sentite anche voi…

La notizia della squalifica di dieci partite per il calciatore Michele Marconi per frasi razziste arriva fino alla agenzia di stampa peruviana Andina. L’attaccante del Pisa, che gioca in B, rivolgendosi a Joel Lobi del Chievo, capitano del Chievo, aveva parlato di “rivolta degli schiavi”.