Ristretto Italiano – 7 marzo 2022

Ristretto Italiano – 7 marzo 2022

Un prezzo massimo per il petrolio russo in Europa tutti rispettino: Draghi oggi dalla Von Der Leyen. Profughi ucraini: già 16mila posti pronti per l’accoglienza; fondi agli scolari per non interrompere gli studi. La grande amicizia Putin Berlusconi finisce in barzelletta.

Mario Draghi sarà oggi a Bruxelles, assieme al ministro per la transizione ecologica, Cingolani, per incontrate la presidente della commissione europea Von Der Leyen. Al centro del confronto la definizione di un meccanismo in base al quale stabilire il prezzo massimo al di sopra del quale nessun operatore europeo potrà acquistare gas dalla Russia. La paura di interruzioni generate dal conflitto porta infatti profitti aggiuntivi al distributore russo Gazprom e questo – riferisce Capital dalla Grecia – va a scapito di tutti. L’Italia importa la quasi totalità del gas che usa e oltre il 40 per cento di questo proviene dalla Russia. Gli aumenti del gas russo hanno già raggiunto il 60 per cento solo quest’anni e con essi schizza il costo della vita. Ora, come ha riferito Draghi al Parlamento, stiamo valutando altre fonti di approvvigionamento, dall’Algeria, all’Azerbaigian al Quatar (per questo Di Maio era sabato a Doha). Ma perché tutto ciò vada a regime occorreranno almeno tre anni.

https://www.capital.gr/diethni/3619350/i-italia-tha-suzitisei-ton-mixanismo-anotatou-oriou-timon-gia-tin-energeia-apo-ti-rosia

E l’Italia è oggi in prima linea anche per l’accoglienza dei profughi ucraini. Lo spiega, numeri alla mano, Radio France Info. Dall’inizio della offensiva russa i profughi ucraini entrati nel nostro Paese sono già 10mila, ma non sono che un piccolo drappello degli 800mila previsti in arrivo. La proiezione si basa sul numero di immigrati ucraini già presenti, circa 250mila, in massima parte donne che lavorano nelle famiglie dove riscuotono una popolarità indiscussa. Per predisporre gli strumenti necessari all’accoglienza il governo ha dichiarato lo stato di emergenza fino a fine anno, strumento che consente di prendere decisioni in tempi più rapidi rispetto alla normalità. Nei centri di accoglienza gestiti dalle prefetture sono già disponibili 1mila posti letto e altri sono in arrivo tramite le convenzioni con alberghi e conventi. E è stato stanziato un fondo di 500mila euro per permettere agli studenti rifugiati, ma anche ai loro professori, di non interrompere il ciclo scolastico.

https://www.rfi.fr/fr/europe/20220306-en-italie-la-population-et-le-gouvernement-mobilis%C3%A9s-pour-venir-en-aide-aux-r%C3%A9fugi%C3%A9s-ukrainiens

Gustosissimo fondo dell’olandese Wynia’s Week sull’amicizia di Berlusconi e Putin. Berlusconi che nel 2015 ha festeggiato il 65esimo compleanno di Putin in Crimea dove stapparono una delle preziosissime 5 bottiglie di vino del 1775 appartenute a Caterina la Grande. Putin che gli aveva regato il celebre lettone che nel 2008 condivise con una escort, oltre alle numerose vacanze insieme nelle rispettive residenze in Sardegna e in Russia. Ancora la famosa frase dell’amico russo quando l’ex cavaliere fu processato per gli scandali sessuali: “Se fosse stato gay non lo avrebbe toccato nessuno”. E poi ancora la stretta di mano con Bush che Putin si lasciò imporre nel 2002 all’incontro di Pratica di Mare.  E oggi, conclude l’articolo, a chi gli chiede ragione di tanta consuetudine, Berlusconi fa rispondere che avendo capito il potenziale pericolo dell’uomo se lo tenne vicino per controllarlo. Come ai tempi di Gheddafi. Una realpolitik che, come si direbbe a Roma, Bismark je spiccia casa.

Beste vrienden: Berlusconi en Poetin

Vivere in un castello è più difficile di quanto si pensi. Parola di Ludovica Sannazzaro, la nuova tik poker italiana da oltre un milione di follower. Ne scrive Excite, dal Giappone. 19 anni, Ludovica è discendente dei Sannazzaro di Alessandria, e da quando aveva sei anni vive con la madre nel meraviglioso castello di Giarole, edificio risalente al dodicesimo secolo. E così, con la chiusura imposta dal Covid alle visite turistiche la giovane, che studiava a New York, è tornata a casa e si è aperta un profilo dove, vestendosi in costume, interpreta quadretti di vita ambientati nella struttura da 10mila metri quadri. E, come spiega, non potete immaginare il disagio se ti viene il capriccio di cenare a letto. Nel percorso dalla cucina alla camera si fredda tutto!

https://www.excite.co.jp/news/article/Karapaia_52310709/