Ristretto Italiano – 7 novembre 2021

Ristretto Italiano – 7 novembre 2021

La stanza degli Schiavi: Pompei una scoperta archeologica di portata internazionale. Nemmeno gli uragani fermano i migranti: 1200 profughi salvati negli ultimi due giorni. Italia campione di riciclo della carta: raggiunto con 15 anni di anticipo l’obiettivo per il 2035. L’Adamello si scioglie poco a poco: 14 milioni di metri cubi d’acqua ogni anno.

Tutto il mondo scrive della grande scoperta a Pompei dove è emersa, in ottimo stato di conservazione, una ‘camera degli schiavi’. Come scrive dal Portogallo diario de Noticias sono venuti alla luce tre letti in una stanzetta, uno delle dimensioni di un bambino, otto anfore, un vasto di ceramica e una cassetta di legno; la scoperta è stata fatta a Civita Giuliana, poche centinaia di metri a nord del parco degli Scavi. Per il direttore del sito Gabriel Zuchtriegel si tratta di una delle scoperte più emozionanti della sua carriera: una finestra sulla precarietà di vita degli schiavi che raramente compaiono nelle fonti storiche, scritte quasi esclusivamente da studiosi d’élite.

https://www.dn.pt/cultura/arqueologos-descobrem-camara-de-escravos-em-pompeia-14294452.html

Nemmeno gli uragani che da giorni si abbattono sul Mediterraneo fermano le traversate dei migranti. Lo scrive da Belgrado l’agenzia di stampa serba Novosti. Mille200 sono stati salvati negli ultimi due giorni dalle diverse navi di soccorso delle ONG mentre Malta fa orecchie da mercante. Ancora una volta la ministra dell’interno alza la voce con l’Europa: non soccorrerli non possiamo ma è ingiusto che l’Italia ancora una volta venga lasciata sola.

https://www.novosti.rs/planeta/svet/1052074/migranti-invaziji-italiju-nevreme-sprecava-nadiranje-ilegalaca

Campioni di riciclo della carta. Siamo noi. Ce lo riconosce Euronews in un servizio dalla Grecia scrivendo che nel solo 2020 abbiamo riciclato l’87,5 % di carta e cartone superando già ora l’obiettivo dell’85 per cento fissato dall’Unione Europea per il 2035. Ciò riduce, come sappiamo, il taglio degli alberi e l’emissione di gas serra.

https://gr.euronews.com/2021/11/05/protathlitria-i-italia-stin-anakyklosi-xartou

Ormai solo ghiaccio grigio e sporco. Così si presenta oggi il ghiacciaio dell’Adamello, uno dei più grandi d’Italia, agli occhi della cronista della testata tedesca TagesSchau. Franco Capitanio, del Cai, rimpiange l’immagine che del ghiacciaio ebbe 40 anni fa: Era forte, era robusto, era bello – dice alla giornalista – Sempre bianco anche d’estate”. Gli esperti stimano che ogni anno si sciolgano 14 milioni di metri cubi d’acqua per non tornare a congelarsi; qualcosa come 5600 piscine olimpioniche. E i ghiacciai, conclude l’articolo, sono gli indicatori più sensibili dei cambiamenti climatici.

https://www.tagesschau.de/ausland/europa/italien-gletscher-klima-101.html

Un po’ come con gli Ignobel. Jair Bolsonaro, Presidente del Brasile, è l’assegnatario del premio al contrario “Anti Fossil of the Week” assegnato a Glasgow dalla rete Climate Action. Ne dà notizia la testata antigovernativa brasiliana Carta Expressa. Motivazione del riconoscimento in negativo l’avere disertato la Conferenza delle Nazioni Unite e l’ avere criticato la giovane indo brasiliano Txai Surui che ha parlato il primo giorno. La ragazza è figlia di Almir Surui, uno dei leader indigeni più conosciuti in difesa delle foreste Amazzoniche.

https://www.cartacapital.com.br/cartaexpressa/bolsonaro-ganha-antipremio-por-prejudicar-negociacoes-na-cop-26/

E sempre a proposito di Bolsonaro, il sito brasiliano Paraiba scrive che il ministro Dias Toffoli, della suprema corte federale, ha concesso al presidente dieci giorni per spiegare gli attacchi, anche fisici, subiti dai giornalisti brasiliani durante i giorni del G20 a Roma. 

Toffoli dá prazo de 10 dias para Bolsonaro explicar agressões contra jornalistas na Itália