Ristretto Italiano – 8 marzo 2022

Ristretto Italiano – 8 marzo 2022

8 marzo, Festa della Donna, un buongiorno speciale a tutte le ascoltatrici di Ristretto Italiano. E a Laura Mazzi, voce della nostra sigla.

In un periodo in cui le notizie sul conflitto russo-ucraino si prendono la fetta più grande dell’informazione mondiale le notizie che riguardano il nostro Paese, quelle che sono alla base di questo podcast, calano progressivamente. Ma ancora non siamo rimasti a secco.

EnsonHaber, testata russa, riferisce della telefonata fra il nostro premier Draghi e il presidente ucraino Zelensky, la prima dopo quell’appuntamento mancato della scorsa settimana oggetto di una piccola polemica. Draghi ha condannato gli attacchi russi contro i civili e gli impianti nucleari e ha ribadito il proprio sostegno all’inserimento dell’Ucraina nella famiglia europea.

https://www.ensonhaber.com/dunya/italya-basbakani-draghi-ukrayna-devlet-baskani-zelenskiy-ile-telefonda-gorustu

Aprite i cuori alla mia gente, date anche a loro l’affetto che avete riservato a me quando arrivai in Italia. L’appello commosso dell’ex attaccante ucraino del Milan, Andriy Shevchenko a Che Tempo Che Fa, è stato ripreso ieri dalla francese News24. “Mia madre e le mie sorelle sono rimaste a Kiev per loro scelta e mi riferiscono ogni sera ciò che sta succedendo, le città bombardate, i bambini e gli anziani uccisi. Ogni volta non posso trattenere le lacrime”. Shevchenko, oggi 45 enne, è un eroe per i tifosi del Milan con 170 goal segnati, uno scudetto vinto e la Champions nel 2003.

https://news-24.fr/le-larmoyant-andriy-shevchenko-supplie-litalie-douvrir-les-coeurs-a-lukraine/

E’ italiana la prima bandiera dichiarata ‘sostenibile’ all’Expo 2020 che sta per concludersi a Dubai ed è un esempio per gli eventi futuri. Lo scrive il portale Stiri Pe Sure (Notizie dalle fonti) dalla Romania. La società di certificazione Rina ha dichiarato che il nostro padiglione ha rispettato i principi di sostenibilità che si riferiscono a inclusione, integrità, trasparenza e gestione responsabile. Padiglione costruito con materiali completamente riciclabili e che non hanno generato emissioni.

https://www.stiripesurse.ro/pavilionul-italiei-este-primul-pavilion-de-la-expo-2020-dubai-certificat-ca-fiind-sustenabil-un-exemplu-pentru-evenimente-viitoare_2274980.html

La notizia, e le foto, del violino costruito con i legni delle imbarcazioni dei disperati arrivati a Lampedusa, e benedetto da Papa Francesco, è arrivata sul quotidiano francese Le Figaro. I resti delle navi affondate vengono trasformati dagli artigiani della liuteria del carcere di Opera, a Milano, che ne fanno viole, violini e altri violoncelli nel quadro del progetto Metamorfosi.

https://www.lefigaro.fr/culture/italie-le-pape-benit-un-violon-fabrique-a-partir-d-epaves-echouees-a-lampedusa-20220306

Ecco come la necessità di solitudine ha riportato sulla carta geografica un borgo fantasma. L’articolo è del Guardian e parla di Giuseppe Spagnuolo, l’anziano 74enne che vive da solo, unico abitante, su una montagna del Cilento, al confine tra Campania e Calabria. Roscigno Vecchia e il nome del borgo completamente abbandonato alla fine degli anni 60 per rischio frane e dove lui è tornato 25 anni fa stanco della vita in famiglia. Con la moglie è rimasto amico, racconta, ma lui preferisce quel locale dove si sveglia ogni mattina alle 6, fa colazione con gli avanzi della sera prima e, per lavarsi, scende alla fontana del paese ancora in attività. Si scalda al fuoco della legna che brucia nella sua cucina e per l’illuminazione risolve con le candele. La fama di ultimo abitante di Roscigno vecchia gli sta portando turisti da tutto il mondo ed è da loro, come dal cronista del Guardian che si informa. E il resto è vita.

https://www.theguardian.com/world/2022/mar/06/how-one-mans-love-of-isolation-put-an-italian-ghost-town-on-the-map-giuseppe-spagnuolo-roscigno-vecchia